newsletter

home / Novità / Giurisprudenza

Filtro per argomento:


Giurisprudenza



La disciplina regionale e gli autisti di mezzi di soccorso.

Giurisprudenza - Corte Costituzionale 08/06/2021
Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 4, commi primo, secondo e quarto, della legge della Regione Toscana n. 83 del 2019, poiché tali disposizioni non introducono la figura professionale ..


Il direttore amministrativo di una azienda unità sanitaria locale e i requisiti per il conferimento dell’incarico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 08/06/2021
Ai sensi dell’art. 3, comma settimo, del decreto legislativo n. 502 del 1992, solo l’esperienza di direzione tecnica o amministrativa maturata nel settore sanitario consente il conferimento dell’incarico di direttore amministrativo di ..


La sospensione del procedimento disciplinare nel lavoro pubblico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/06/2021
In materia di pubblico impiego contrattualizzato, la sospensione del procedimento disciplinare in pendenza del procedimento penale, ai sensi dell’art. 55 ter, primo comma, del decreto legislativo n. 165 del 2001, è facoltà ..


La natura vincolante delle clausole dei contratti collettivi in tema di inquadramento nel lavoro pubblico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/06/2021
In tema di rapporto di lavoro pubblico, le clausole dei contratti collettivi sull’inquadramento vincolano il datore di lavoro, il quale non ha il potere di attribuire inquadramenti difformi, ma può solo adattare i profili professionali, ..


I medici convenzionati con il Servizio sanitario nazionale e la riduzione delle spese.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/06/2021
Il rapporto convenzionale con il Servizio sanitario nazionale dei pediatri di libera scelta e dei medici di medicina generale è disciplinato, quanto agli aspetti economici, dagli accordi collettivi nazionali e integrativi, ai quali si devono ..


La cosiddetta indennità “ape sociale” e l’inesistenza del diritto all’indennità di disoccupazione.

Giurisprudenza - Corte di Merito 05/06/2021
L’art. 1, comma centosettantanove, lett. a), della legge n. 232 del 2016, che prevede la cosiddetta indennità “ape sociale”, si applica a chi non abbia il diritto all’indennità di disoccupazione.


Una seconda, discutibile decisione sulla filiazione di una coppia omosessuale.

Giurisprudenza - Corte di Merito 04/06/2021
Qualora risulti dagli atti dello stato civile la condizione di genitore di una componente di una coppia omosessuale, il problema non può essere messo in discussione in un giudizio in ordine al carattere discriminatorio del rifiuto di concedere i ..


La non persuasiva tesi dell’inderogabilità del contratto collettivo nazionale a opera di quello aziendale.

Giurisprudenza - Corte di Merito 04/06/2021
Il contratto collettivo aziendale non può derogare a quello nazionale delle imprese di logistica e trasporto e, pertanto, poiché questo identifica la discontinuità dell’attività come presupposto di una specifica ..


I licenziamenti collettivi, il regime sanzionatorio e la completa omissione della procedura.

Giurisprudenza - Corte di Merito 03/06/2021
In tema di licenziamenti collettivi, la completa omissione della procedura comporta l’applicazione dell’art. 18, comma quarto, St. lav..


Di nuovo, ma in senso opposto, sull’epidemia, sul divieto di licenziamenti e sui dirigenti.

Giurisprudenza - Corte di Merito 03/06/2021
Il divieto di intimare licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo non si applica ai dirigenti.


L’art. 47, comma quarto bis, della legge n. 428 del 1990 e l’amministrazione straordinaria, il noto principio del Giudice di legittimità e i giudizi di rinvio.

Giurisprudenza - Corte di Merito 02/06/2021
L’art. 47, comma quarto bis, della legge n. 428 del 1990, dopo le modificazioni apportate dal decreto – legge n. 135 del 2009, convertito con modificazioni dalla legge n. 166 del 2009, deve essere interpretato nel senso coerente con le ..


Di nuovo sull’atto di impugnazione del licenziamento inviato per posta elettronica certificata.

Giurisprudenza - Corte di Merito 02/06/2021
Rileva ai fini dell’art. 6 della legge n. 604 del 1966 l’atto di impugnazione del licenziamento inviato per posta elettronica certificata e privo della sottoscrizione digitale o elettronica.


Il regime fiscale dell’indennità dell’art. 36, quinto comma, del decreto legislativo n. 165 del 2001.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 01/06/2021
Sull’indennità versata al lavoratore pubblico ai sensi dell’art. 36, quinto comma, del decreto legislativo n. 165 del 2001 non opera alcuna imposizione fiscale, perché il diritto all’importo non è correlato ..


Il diritto comunitario, l’ordinamento greco e i lavoratori a tempo determinato del settore pubblico.

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 01/06/2021
L’art. 2 e l’art. 6, paragrafo 1, della direttiva 2000 / 78 / Ce del Consiglio del 27 novembre 2000, che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro, devono essere ..


La cosiddetta gestione separata e il principio di automaticità delle prestazioni previdenziali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/05/2021
Il principio di automaticità delle prestazioni previdenziali non si applica al mancato versamento di contributi alla cosiddetta gestione separata.


L’indennità dell’art. 32 della legge n. 183 del 2010 e i contratti di lavoro autonomo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/05/2021
L’art. 32 della legge n. 183 del 2010 non si applica a contratti di lavoro autonomo qualificati come di natura subordinata.


Sempre sulla pensione di vecchiaia e sul libero licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/05/2021
Il recesso ad nutum per il raggiungimento dell’età pensionabile non presuppone il maturare dei requisiti anagrafici e contributivi idonei per la pensione di vecchiaia.


Ancora sul vecchio art. 4 del decreto legislativo n. 368 del 2001 e sulla proroga del rapporto a tempo determinato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/05/2021
L'art. 4 del decreto legislativo n. 368 del 2001, applicabile al caso di specie e, ora, abrogato, non impone la forma scritta per la proroga del contratto a tempo determinato.


Gli infortuni sul lavoro, il concorso di più soggetti nella causazione del danno e la responsabilità di più soggetti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/05/2021
In tema di infortuni sul lavoro, quando un danno di cui si chiede il risarcimento è determinato da più soggetti, ciascuno dei quali con la sua condotta contribuisce alla produzione dell'evento, si configura una responsabilità solidale ..


Gli obblighi contributivi e le società controllate da enti pubblici.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/05/2021
In materia di contributi previdenziali, la gestione di servizi pubblici mediante società partecipate, anche in quota maggioritaria, dagli enti pubblici locali non può beneficiare dell'esonero del versamento dei contributi per cassa ..


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50