newsletter

home / Novità / Giurisprudenza

Filtro per argomento:


Giurisprudenza



Il licenziamento della lavoratrice madre e l’assenza ingiustificata.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/10/2021
L’assenza ingiustificata non configura la colpa grave necessaria per il licenziamento della lavoratrice madre.


Il personale non vaccinato, la sospensione, la mancata prova dell’inesistenza di altre mansioni e le conseguenze sanzionatorie.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/10/2021
Ai fini della sospensione del personale non vaccinato presente in strutture sanitarie, il datore di lavoro deve dimostrare l’impossibilità di adibirlo ad altre mansioni. In caso di mancata prova della circostanza, il lavoratore ha diritto ..


La riapertura o la rinnovazione del procedimento disciplinare.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/10/2021
Non può essere riaperto o rinnovato il procedimento disciplinare neppure qualora emergano elementi che mostrino la maggiore gravità del comportamento, per esempio in esito a un giudizio penale.


Il pubblico impiegato che svolga la professione forense, l’incompatibilità e gli atti processuali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/10/2021
Sulla validità dell'atto posto in essere dal difensore, iscritto all'albo e munito di procura, non incidono eventuali situazioni di incompatibilità con l'esercizio della professione, quali quelle discendenti dalla qualità di pubblico ..


L’indebito pagamento dell’indennità di malattia e la cosiddetta soglia di punibilità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/10/2021
In tema di indebita corresponsione da parte dell’Inps dell’indennità di malattia, il superamento della soglia di punibilità prevista dall’art. 316 ter cod. pen. integra un elemento costitutivo del reato e non una condizione ..


Un triste caso di decesso di un lavoratore epilettico non soccorso in tempo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/10/2021
Il rispetto della prescrizione del medico competente che abbia previsto a favore di un soggetto epilettico sia il divieto di lavoro solitario, sia quello di operare in ambiente confinato non impone al datore di lavoro altre cautele, in particolare quella ..


Ancora, ma in senso opposto, sul patto di non concorrenza e sul compenso versato ogni mese.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/10/2021
E’ valido il patto di non concorrenza con compenso mensile.


Gli strumenti di controllo a distanza e l’informazione al lavoratore.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/10/2021
L’adempimento dell’obbligo dell’art. 4, terzo comma, St. lav. è necessario al fine dell’effettuazione dei controlli dello stesso art. 4 St. lav.. 


Indennità di malattia, prescrizione e discriminazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/10/2021
La prescrizione annuale del diritto all’indennità di malattia opera anche qualora la lavoratrice alleghi l’esistenza di una discriminazione ai suoi danni.


Di nuovo sull’insegnamento, sulle graduatorie e sul riparto di giurisdizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/10/2021
In tema di graduatorie per soli titoli del personale scolastico e, in particolare, con riguardo agli atti regolamentari che definiscono le modalità di accesso a tali graduatorie, la giurisdizione è del giudice amministrativo. Invece, qualora ..


L’indennità di maternità e il litisconsorzio necessario.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/09/2021
La domanda della lavoratrice dipendente volta al riconoscimento dell'indennità di maternità (riconducibile alla fattispecie disciplinata dall'art. 2110 cod. civ.) deve essere proposta non solo nei confronti del datore di lavoro, ma anche ..


La violazione degli obblighi di informazione e l’apertura di una procedura di mobilità.

Giurisprudenza - Corte di Merito 30/09/2021
E’ antisindacale l’apertura di una procedura di mobilità in violazione di specifici obblighi di informazione, mentre l’avviso comune del 29 giugno 2021 ha natura obbligatoria.


La tutela di urgenza e i crediti pecuniari.

Giurisprudenza - Corte di Merito 29/09/2021
Si può chiedere e ottenere il provvedimento dell’art. 700 cod. proc. civ. per la tutela di crediti pecuniari, qualora ledano posizioni sostanziali di rilievo costituzionale.


La sospensione del socio lavoratore.

Giurisprudenza - Corte di Merito 29/09/2021
In caso di rapporto di un socio lavoratore di una società cooperativa di produzione e lavoro, sospeso per una parte del tempo, il datore di lavoro deve dimostrare l’esistenza delle condizioni dell’art. 1256 cod. civ., per giustificare ..


La vaccinazione e le deliberazione degli ordini professionali.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 28/09/2021
E’ legittima la deliberazione del consiglio dell’ordine professionale, che prende atto della conforme determinazione dell’azienda unità sanitaria locale sulla sospensione dei sanitari che rifiutino il vaccino.


L’epidemia, la vaccinazione e il certificato verde.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 28/09/2021
La disciplina regolamentare sul certificato verde non presenta profili di illegittimità tali da giustificare la sospensione.


Il trattamento di fine rapporto e il termine di prescrizione.

Giurisprudenza - Corte di Merito 27/09/2021
Il credito al trattamento di fine rapporto sorge con l’estinzione del rapporto di lavoro e solo in tale momento comincia a decorrere il termine di prescrizione.


Il patto di non concorrenza e il compenso versato ogni mese.

Giurisprudenza - Corte di Merito 27/09/2021
E’ nullo il patto di non concorrenza con compenso mensile, per l’indeterminatezza del corrispettivo.


Il professore universitario a tempo pieno e l’attività libero – professionale.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 25/09/2021
E’ legittimo lo svolgimento di incarichi autorizzati da parte di un professore universitario a tempo pieno se, per il numero e la natura, la loro effettuazione non configuri attività libero – professionale; non è decisivo in ..


Una decisione non condivisibile sul cosiddetto provvedimento di inquadramento in ruolo.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 25/09/2021
In tema di rapporto di lavoro pubblico privatizzato, il provvedimento di inquadramento in ruolo dei pubblici dipendenti ha natura autoritativa e, ove lesivo, deve essere impugnato entro il prescritto termine decadenziale.


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50