mandrioli-M

home / Novità / Giurisprudenza

Filtro per argomento:


Giurisprudenza



Il lavoro pubblico e il tardivo esercizio del potere disciplinare.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/12/2021
Il tardivo esercizio del potere disciplinare non può comportare il sorgere di alcun affidamento nel lavoratore pubblico, a maggiore ragione qualora sia stato condannato in sede penale. Pertanto, è valido il licenziamento basato su una ..


Il rinvio a giudizio del lavoratore e l’illecito disciplinare.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/12/2021
Ai fini della legittimità del licenziamento disciplinare, non rileva in quanto tale il rinvio a giudizio del dipendente, poiché il giudice deve approfondire il ragionamento per stabilire se l’illecito contestato sia stato commesso.


Il lavoratore in malattia, il passaggio in un altro Stato membro e l’indennità di disoccupazione.

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 06/12/2021
L’art. 65, paragrafi 2 e 5, del regolamento (Ce) n. 833 del 2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004, relativo al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale, come modificato dal regolamento Ue n. 465 del 2012 del Parlamento ..


Sempre sugli insegnanti e sul certificato verde.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 04/12/2021
Non può essere sospeso il provvedimento sull’obbligo di presentazione del cosiddetto certificato verde da parte degli insegnanti. In particolare, il loro diritto individuale alla salute soccombe di fronte alla protezione dal contagio degli ..


I contratti di agenzia e l’indicazione dei clienti da parte dell’impresa mandante.

Giurisprudenza - Corte di Merito 04/12/2021
Il contratto di agenzia può presupporre l’attività di facilitazione della stipulazione di contratti anche se i clienti sono indicati dall’impresa mandante e non reperiti dall’agente stesso di sua iniziativa.


Il socio lavoratore, l’esclusione e il licenziamento intimati per gli stessi fatti e la pretesa inapplicabilità dell’art. 18 St. lav..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/12/2021
Con riguardo alla posizione del socio lavoratore di una società cooperativa di produzione e lavoro, l’impugnazione del licenziamento e della deliberazione di esclusione comporta l’applicazione della tutela di diritto comune, non ..


Una delle poche menzioni dell’art. 30, terzo comma, della legge n. 183 del 2010.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/12/2021
Ai sensi dell’art. 30, terzo comma, della legge n. 183 del 2010, i contratti collettivi non vincolano i giudici di merito, che pure tengono conto delle loro indicazioni.


I licenziamenti collettivi, i destinatari della comunicazione di apertura della procedura e la ripartizione dell’onere della prova.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/12/2021
La comunicazione dell’art. 4, comma secondo, della legge n. 223 del 1991, di apertura della procedura di consultazione sindacale in tema di licenziamenti collettivi, deve essere inviata alle associazioni sindacali attive nei confronti dei dipendenti ..


La pausa, la consumazione del caffè e l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/12/2021
Non opera l’assicurazione dell’Inail per un infortunio occorso durante il tragitto del lavoratore verso e da un esercizio pubblico, dove ha passato la pausa.


Il lavoro pubblico, i dirigenti, la struttura della contrattazione collettiva e la legittimità costituzionale dell’attuale disciplina.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/12/2021
Non è illegittima sul piano costituzionale la norma desumibile dagli artt. 40 e 43 del decreto legislativo n. 165 del 2001 per cui impone una previa determinazione dei comparti non dirigenziali e delle aree dirigenziali, affidando il compito alla ..


Il dirigente medico proprietario di quote di una società che svolga attività sanitaria.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/12/2021
Nel caso del dirigente medico titolare di quote di una società che gestisca una struttura sanitaria, non compete all’amministrazione sanitaria l’onere di dimostrare l’esistenza di un conflitto di interessi attuale, mentre il ..


I contratti collettivi di prossimità e la deroga a quelli nazionali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/11/2021
E’ illegittima per violazione dell’art. 8 del decreto – legge n. 138 del 2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 148 del 2011, la riduzione di retribuzione stabilita, in misura del quindici per cento, dal punto n. 2 ..


Sempre sulle dimissioni dei lavoratori pubblici privatizzati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/11/2021
In tema di lavoro pubblico privatizzato, le dimissioni non devono essere accettate e, in carenza di provvedimenti attuativi, non si applica l’istituto della convalida.


La vecchia stesura dell’art. 4 St. lav. e l’inadempimento del lavoratore all’obbligo di diligente espletamento della prestazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/11/2021
Nel precedente quadro normativo, le informazioni raccolte con strumenti audiovisivi di controllo non potevano essere raccolti per l’esercizio del potere disciplinare, neppure per contestare al lavoratore di avere passato l’orario di lavoro in ..


I direttori generali delle aziende unità sanitarie locali e gli elenchi nazionali degli idonei.

Giurisprudenza - Corte Costituzionale 29/11/2021
E’ illegittima sul piano costituzionale la legge della Regione Sardegna n. 24 del 2020, che prevedeva la possibilità di conferire l’incarico di direttore generale delle aziende unità sanitarie locali a soggetti inseriti anche in ..


Ancora sulla posizione assicurativa dei componenti di una associazione professionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/11/2021
Non esiste l’obbligo di assicurazione all’Inail per i componenti di una associazione fra professionisti.


Gli effetti nel tempo dei provvedimenti di inquadramento delle imprese adottati dall’Inps.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/11/2021
In materia di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali, l'art. 3, comma ottavo, della legge n. 335 del 1995, nella parte in cui (primo e secondo periodo) stabilisce che i provvedimenti di variazione della classificazione dei datori di ..


L’art. 47, comma quarto bis, della legge n. 428 del 1990 e la procedura di concordato preventivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/11/2021
L’art. 47, comma quarto bis, della legge n. 428 del 1990, dopo le modificazioni apportate dal decreto – legge n. 135 del 2009, convertito con modificazioni dalla legge n. 166 del 2009, deve essere interpretato nel senso coerente con le ..


Il lavoro pubblico e l’obbligo di versare il compenso per gli incarichi non autorizzati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/11/2021
In tema di rapporto di lavoro pubblico, ai sensi dell’art. 53, settimo comma, del decreto legislativo n. 165 del 2001, il lavoratore deve versare il compenso a lui corrisposto dal terzo, per un incarico effettuato in carenza di autorizzazione, ..


La risoluzione consensuale di un contratto stipulato con la pubblica amministrazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/11/2021
La risoluzione consensuale del contratto con il direttore generale di una azienda unità sanitaria locale deve essere stipulata per iscritto, anche in forza del principio per cui tutti i contratti di cui sia parte la pubblica amministrazione devono ..


Pagine: 1  2  3  4  5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50