2018 - 1annoSenzenze

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza

Filtro per argomento:


Giurisprudenza



Il ricorso illegittimo ai permessi sindacali e le assenze ingiustificate.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 13/11/2019
In caso di ricorso ai permessi sindacali per finalità estranee, è ragionevole la sentenza di merito che, ai fini di valutare la proporzione fra l’inadempimento contrattuale e la sanzione del licenziamento, fa riferimento alla clausola ..


Il diritto europeo e rapporti a tempo parziale svantaggiosi per le donne e con incidenza sul rapporto a tempo determinato.

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 12/11/2019
La clausola 4, punto 1, dell’accordo quadro sul lavoro a tempo parziale, concluso il 6 giugno 1997, che figura nell’allegato della direttiva 97 / 81 / Ce del Consiglio del 15 dicembre 1997, relativa all’accordo quadro sul lavoro a tempo ..


L’attività di professore associato espletata in due Paesi dell’Unione.

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 12/11/2019
L’art. 45, paragrafo 1, del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea deve essere interpretato nel senso per cui osta alla regolazione di una università di uno Stato membro la quale, al fine di stabilire il trattamento retributivo ..


L’infortunio sul lavoro, il reato omissivo improprio e i suoi presupposti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/11/2019
Il datore di lavoro deve approntare tutti gli strumenti previsti dalla disciplina di prevenzione ed è responsabile dell’infortunio qualora esso sia avvenuto con un comportamento colposo del dipendente, che sarebbe stato impedito, nel suo ..


I criteri di identificazione di una attività agrituristica.

Giurisprudenza - Corte di Merito 09/11/2019
Affinché si possa stabilire l’effettiva natura agrituristica di una struttura ricettiva, ai fini della determinazione dei premi da versare all’Inail, occorre determinare se l’attività agricola sia principale e quella ..


Ancora una volta sui criteri di scelta e sulla loro applicazione solo in alcune unità produttive.

Giurisprudenza - Corte di Merito 08/11/2019
Le esigenze tecnico - produttive e organizzative previste dall'art. 5, comma primo, della legge n. 223 del 1991, in riferimento al complesso aziendale, determinano l'ambito di selezione del personale eccedente e possono costituire criterio esclusivo di ..


I licenziamenti collettivi e la prospettazione di ipotesi di trasferimenti nell’atto di apertura della procedura di mobilità.

Giurisprudenza - Corte di Merito 08/11/2019
E’ valido l’atto di apertura di una procedura di mobilità quando identifichi in generale la possibilità di trasferimenti, poiché spetta al dialogo sindacale stabilire come questi si possano articolare.


La natura subordinata di un rapporto di lavoro con la scelta concordata dei turni.

Giurisprudenza - Corte di Merito 07/11/2019
Non osta al riconoscimento del carattere subordinato del rapporto di lavoro il fatto che, avendo stipulato un preteso contratto di natura autonoma, il lavoratore si alternasse con altri nell’ambito dell’orario di apertura di un esercizio ..


Il licenziamento del dirigente e la riorganizzazione.

Giurisprudenza - Corte di Merito 07/11/2019
Perché si stabilisca se sia giustificato il licenziamento di un dirigente intimato per ragioni di ristrutturazione aziendale, non è dirimente la circostanza per cui le mansioni da questi svolte siano affidate ad altro dirigente in aggiunta a ..


La potestà sanzionatoria di una cassa previdenziale privata e il termine di prescrizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/11/2019
Il decorso del termine per l’esercizio della potestà sanzionatoria di una cassa previdenziale di liberi professionisti è ancorato al compimento del tempo concesso all’iscritto per assolvere l’obbligo di comunicazione del ..


I presupposti di applicazione dell’art. 1676 cod. civ..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/11/2019
L’art. 1676 cod. civ. può essere invocato solo per il periodo di tempo nel quale il dipendente operi nell’esecuzione dell’attività affidata dal committente convenuto all’appaltatore datore di lavoro.


Il trattamento di fine rapporto e il trasferimento di azienda.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/11/2019
In caso di cessione di azienda, in caso di prosecuzione del rapporto di lavoro, il cessionario è obbligato nei confronti del lavoratore per la quota maturata prima della cessione e per quella maturata dopo, mentre il cedente è obbligato per ..


Il lavoratore divenuto inidoneo alle mansioni e i limiti dell’obbligo del datore di lavoro alla riadibizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/11/2019
L’art. 4, quarto comma, della legge n. 68 del 1999 non impone al datore di lavoro di adottare misure tali da consentire l’utilizzazione del lavoratore divenuto inidoneo alle mansioni originarie, poiché l’obbligo dell’impresa ..


Il lavoro pubblico e i poteri del giudice ordinario in tema di procedure di selezione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/11/2019
In tema di lavoro pubblico e di procedure concorsuali sottoposte alla sua giurisdizione, il giudice ordinario può ordinare alla pubblica amministrazione la rinnovazione.


L’interpretazione del contratto collettivo e il significato letterale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/11/2019
Nell'interpretazione del contratto collettivo, qualora il senso letterale delle espressioni impiegate dagli stipulanti riveli con chiarezza e univocità la loro volontà comune, così che non sussistano residue ragioni di divergenza tra ..


I poteri della Suprema Corte a proposito dell’interpretazione dei contratti collettivi aziendali o decentrati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/11/2019
In sede di legittimità, non sono suscettibili di diretta interpretazione i contratti collettivi aziendali o decentrati, in particolare quelli propri del pubblico impiego.


Ancora una volta sul trasferimento di azienda, sulla sentenza in ordine alla violazione dell’art. 2112 cod. civ. e sulle conseguenze retributive.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/11/2019
In caso di cessione di ramo di azienda, ove, su domanda del lavoratore ceduto, sia accertato in giudizio che non ricorrano i presupposti dell’art. 2112 cod. civ., le retribuzioni in seguito corrisposte dal destinatario della cessione, che abbia ..


La discriminazione per ragioni di sesso e la soluzione normativa volta a rimediare.

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 31/10/2019
L’art. 110 del Trattato della Comunità europea (poi, art. 141 dello stesso Trattato) deve essere interpretato nel senso per cui, in assenza di una giustificazione obbiettiva, osta a che, per porre fine a una discriminazione contraria a tale ..


La disciplina comunitaria e le prestazioni di carattere discontinuo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/10/2019
In tema di prestazioni di lavoro straordinario dei dipendenti con prestazioni discontinue, la direttiva comunitaria 2002 / 15 / Ce prevede una durata media della settimana lavorativa superiore alle quarantotto ore, come limite massimo, a tutela ..


Il lavoro pubblico, la pensione di inabilità e le ragioni della cessazione del rapporto di lavoro.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 30/10/2019
In tema di lavoro pubblico, il prestatore di opere ha diritto alla pensione diretta di inabilità ai sensi dell’art. 2, comma dodicesimo, della legge n. 335 del 1995 a prescindere dalle ragioni della cessazione del rapporto di lavoro, qualora ..


Pagine: 1  2  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28


  • Giappichelli Social