Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza

Filtro per argomento:


Giurisprudenza



Un singolare caso di collaborazione in uno studio professionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/09/2019
Può essere ritenuto dipendente il collaboratore, privo del titolo di avvocato, che operi in uno studio professionale, sotto la direzione altrui.


L’illegittimità del concorso e il risarcimento del danno.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 28/09/2019
Ai fini della quantificazione del risarcimento del danno per l’illegittimità della procedura concorsuale in ordine all’attribuzione del profilo professionale di dirigente, non si può fare ricorso al criterio equitativo, ..


Il fondo di garanzia, gli appalti e il committente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/09/2019
Il committente che corrisponda il trattamento di fine rapporto non si può surrogare nei crediti dei lavoratori nei confronti dell’Inps.


L’ordine pubblico internazionale e il contratto di lavoro a tempo determinato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/09/2019
La disciplina sul contratto di lavoro a tempo determinato può rientrare nell’ordine pubblico internazionale.


Le dichiarazioni aggiunte alla confessione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/09/2019
Nell'ipotesi di dichiarazioni aggiunte alla confessione, opera, ai sensi dell'art. 2734 cod. civ., il principio di inscindibilità, nel senso per cui la mancata contestazione comporta l'esonero del dichiarante dall'onere di provare i fatti aggiunti, ..


Una sentenza discutibile sull’accordo interconfederale del 27 aprile 1995.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/09/2019
Il diritto del dirigente all’indennità supplementare ai sensi dell’accordo interconfederale del 27 aprile 1995 si collega alla mera natura del licenziamento e prescinde dalle vicende successive.


Le erronee comunicazioni dell’Inps, il comportamento colposo del lavoratore e la limitazione del risarcimento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/09/2019
Ferma la responsabilità dell’Inps per le comunicazioni errate sulla posizione previdenziale, ai sensi dell’art. 1227, primo comma, cod. civ., il lavoratore deve intervenire per evitare il danno, quando l’errore dell’Inps sia ..


Il limite risarcitorio dell’art. 18, quarto comma, St. lav..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/09/2019
Il riferimento a dodici mensilità della retribuzione globale di fatto contenuto nell’art. 18, quarto comma, St. lav. pone un limite risarcitorio a favore del datore di lavoro, ma non introduce alcun potere discrezionale, così che, fino ..


Le procedure di selezione pubbliche, i contratti collettivi e i bandi

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 24/09/2019
La clausola sociale contenuta in un contratto collettivo è sufficiente tutela per i lavoratori in caso di successione di appaltatori e non occorre una apposita disciplina del bando della procedura di selezione. Pertanto, in carenza di apposita ..


Sempre sulle prestazioni di tutela del reddito e sull’aliunde perceptum.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/09/2019
Le prestazioni di tutela del reddito percepite dal lavoratore non rilevano ai fini del calcolo del cosiddetto aliunde perceptum.


Una condivisibile decisione sulle incompatibilità dei funzionari della Polizia di Stato.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 23/09/2019
Un ispettore capo della polizia di Stato non può svolgere l’attività di viceprocuratore onorario.


Un provvedimento discriminatorio adottato nei confronti di una interprete.

Giurisprudenza - Corte di Merito 21/09/2019
L’allontanamento di una interprete peruviana per il preteso eccesso di domande di asilo presentate presso la Questura di Milano è discriminatorio per ragioni di nazionalità.


Ancora sull’effettivo pregiudizio come presupposto dell’azione per violazione dei criteri di scelta nei licenziamenti collettivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/09/2019
L’annullamento del licenziamento collettivo per violazione dei criteri di scelta ai sensi dell’art. 5 della legge n. 223 del 1991, nella formulazione vigente in seguito alle modificazioni apportate dalla legge n. 92 del 2012, non può ..


Il licenziamento per superamento del periodo di comporto e l’identificazione e la produzione del contratto collettivo applicato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/09/2019
Qualora il datore di lavoro intimi il licenziamento per superamento del periodo di comporto, deve produrre in giudizio il contratto collettivo applicato e dimostrare su quale base sia stato attuato nel rapporto individuale, a fronte della contestazione ..


I circoli ricreativi aziendali.

Giurisprudenza - Giurisprudenza Amministrativa 20/09/2019
Un circolo ricreativo aziendale realizza un interesse protetto a livello costituzionale, perseguendo finalità mutualistiche e ricreative.


La domanda di restituzione dei compensi percepiti in un incarico non autorizzato del dipendente pubblico e la giurisdizione del giudice ordinario.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 19/09/2019
La pubblica amministrazione può ottenere dal suo dipendente il versamento dei corrispettivi percepiti nello svolgimento di un incarico non autorizzato, con giurisdizione del giudice ordinario.


Ancora sulla rilevabilità di ufficio della nullità del licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 19/09/2019
Il giudice non può rilevare di ufficio profili di nullità del licenziamento.


La rinuncia tacita dell’amministratore al compenso.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/09/2019
Il compenso dell’amministratore è oggetto di valida rinuncia attraverso una remissione tacita del debito e, a tale fine, il silenzio serbato può assumere valore solo in condizioni di particolare rilevanza, per esempio qualora ..


Il licenziamento disciplinare e le “vie di fatto”.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/09/2019
Integra il concetto di “vie di fatto”, proprio di varie clausole dei contratti collettivi, il comportamento del dipendente che, brandito un bastone e arrestato dall’intervento di colleghi, distrugga un telefono aziendale, lanciandolo ..


L’art. 18 St. lav., il risarcimento danno e gli obblighi contributivi del datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 17/09/2019
Ai sensi dell’art. 18 St. lav., con riguardo al risarcimento del danno dovuto dal licenziamento e alla sentenza contenente l’ordine di reintegrazione, il datore di lavoro deve versare i contributivi previdenziali anche per la quota a carico ..


Pagine: 1  2  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25


  • Giappichelli Social