2018 - 1annoSenzenze

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza

Filtro per argomento:


Giurisprudenza



Il vecchio contratto di associazione in partecipazione con apporto di lavoro e la mancata partecipazione alle perdite.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/06/2019
La mancata partecipazione alla perdita di esercizio di un associato in partecipazione con apporto di lavoro non comporta la costituzione di un rapporto di lavoro subordinato, poiché la remunerazione presenta comunque elementi aleatori, se è ..


L’assegnazione delle mansioni in tema di patto di prova.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/06/2019
E’ valido il patto di prova in cui, oltre all’inquadramento, si indichi come oggetto dell’esperimento l’adibizione alle mansioni di responsabile dell’ufficio della fatturazione, poiché le indicazioni sono sufficienti a ..


La gravidanza sopravvenuta durante il periodo di preavviso.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/06/2019
Non incide sulla validità del licenziamento lo stato di gravidanza inesistente al momento dell’intimazione e sopravvenuto durante il periodo di preavviso.  


Un caso di applicazione dei poteri istruttori di ufficio.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/06/2019
Ai sensi dell’art. 421 e dell’art. 437 cod. proc. civ., possono essere acquisiti nel giudizio di secondo grado i documenti inerenti alla condizione reddituale di chi chieda l’assegno sociale, in specie se non vi era stata contestazione ..


Ancora sulla pretesa applicabilità dell’art. 2 del decreto n. 81 del 2015 a lavoratori liberi di scegliere se e quando vogliano svolgere la loro attività.

Giurisprudenza - Corte di Merito 06/06/2019
Ferme le opposte indicazioni dei contratti collettivi, in astratto si può applicare l’art. 2 del decreto legislativo n. 81 del 2015 a lavoratori che possono determinare con assoluta libertà se e quando svolgere la loro attività, ..


Il contratto a tempo determinato, gli insegnanti e il diritto europeo.

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 06/06/2019
La clausola 5, punto 1, dell’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, concluso il 18 marzo 1999, allegato alla direttiva 1999 / 70 / Ce del Consiglio del 28 giugno 1999, relativa all’accordo quadro Ces, Unice e Ceep sul lavoro a tempo ..


Ancora sullo sciopero, sul crumiraggio interno e sullla dequalificazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/06/2019
In tema di sciopero e di cosiddetto crumiraggio interno, è legittima la sostituzione dei lavoratori in sciopero con colleghi che non aderiscono, ma a cui sono attribuiti compiti dequalificanti solo ove tale adibizione abbia luogo per mansioni ..


La sospensione cautelare nel lavoro pubblico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/06/2019
In materia di pubblico impiego contrattualizzato, la sospensione del procedimento disciplinare in pendenza del procedimento penale, ai sensi dell’art. 55 ter, primo comma, del decreto legislativo n. 165 del 2001, è facoltà ..


Ancora sulla pretesa applicabilità dell’art. 2 del decreto n. 81 del 2015 a lavoratori liberi di scegliere se e quando vogliano svolgere la loro attività.

Giurisprudenza - Corte di Merito 31/05/2019
Ferme le opposte indicazioni dei contratti collettivi, in astratto si può applicare l’art. 2 del decreto legislativo n. 81 del 2015 a lavoratori che possono determinare con assoluta libertà se e quando svolgere la loro attività, ..


Il sequestro e il limite del triplo dell’assegno sociale

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/05/2019
In tema di sequestro del trattamento pensionistico, la previsione attuale dell’art. 545, ottavo comma, cod. proc. civ. sul limite del triplo dell’assegno sociale configura una riserva per le esigenze vitali, personali e familiari e deve ..


La nozione di licenziamento ritorsivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/05/2019
In ipotesi di domanda proposta dal lavoratore che deduca la nullità del licenziamento per il suo carattere ritorsivo, la verifica di fatti allegati dal lavoratore richiede il previo accertamento dell’insussistenza della causale posta a ..


Una interpretazione estensiva dell’art. 409 cod. proc. civ.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/05/2019
Ai fini di escludere l’applicazione dell’art. 409 cod. proc. civ., non basta allegare e dimostrare il fatto che un agente di commercio si avvalga della collaborazione di dipendenti, ma occorre specificare le dimensioni delle strutture e delle ..


La registrazione di un colloquio fra colleghi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/05/2019
E’ legittima e può essere prodotta in giudizio la registrazione di un colloquio fra colleghi.


Un convincente precedente sul sonno durante il turno notturno.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/05/2019
Ai fini della valutazione sull’esistenza di una giusta causa di licenziamento, il comportamento del dipendente che si sia addormentato durante il turno di servizio notturno non può essere equiparato a quello, previsto dal contratto ..


I dirigenti scolastici e il corso di formazione per l’ammissione nei ruoli.

Giurisprudenza - Corte Costituzionale 22/05/2019
Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma ottantottesimo, lett. b), della legge n. 107 del 2015, che, nello stabilire i criteri di ammissione al concorso per dirigenti scolastici, riconosce ad alcune ..


La conservazione dello status di lavoratore

Giurisprudenza - Corte di Giustizia 21/05/2019
L’art. 7, paragrafo 1, lett. a), e paragrafo 3, lett. c), della direttiva 2004 / 38 / Ce del parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004, relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di ..


Una discutibile sentenza sull’interposizione illecita e sul regime sanzionatorio applicabile in caso di licenziamento illegittimo.

Giurisprudenza - Corte di Merito 20/05/2019
Qualora un contratto di appalto sia nullo, vi sia violazione dell’art. 29 del decreto legislativo n. 276 del 2003 e il rapporto di lavoro si costituisca con l’interponente, il licenziamento intimato dall’interposto per la cessazione ..


L’art. 1, comma 1126, della legge n. 145 del 2018 e il cosiddetto danno complementare

Giurisprudenza - Corte di Merito 20/05/2019
L’art. 1, comma 1126, della legge n. 145 del 2018, recante modificazioni all’art. 10 del d. P. R. n. 1124 del 1965, non riguarda il cosiddetto danno complementare (relativo alle voci non coperte dalle prestazioni dell’Inail), danno in ..


Il lavoro pubblico, le procedure concorsuali illegittime e il rifiuto di stipulare il contratto opposto dalla pubblica amministrazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/05/2019
Nel rapporto di lavoro pubblico contrattualizzato, poiché alla stipulazione del contratto di lavoro si può pervenire solo a seguito del corretto espletamento delle procedure concorsuali previste dall’art. 35, comma primo, lettera a), ..


Un secondo caso (risolto in modo opposto) di applicazione dell’art. 67, primo comma, lett. m), del d. P. R. n. 917 del 1986 e l’attività di un allenatore di una associazione sportiva dilettantistica.

Giurisprudenza - Corte di Merito 15/05/2019
Ai sensi dell’art. 67, primo comma, lett. m), del d. P. R. n. 917 del 1986, è da considerare professionale e, quindi, esclusa dall’area di operatività della disposizione l’attività paragonabile a quella di un libero ..


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28


  • Giappichelli Social