newsletter

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Merito

Giurisprudenza - Corte di Merito


L’infarto del miocardio e le condizioni lavorative.

Giurisprudenza - Corte di Merito 27/06/2022
Vi è responsabilità della pubblica amministrazione datrice di lavoro per l’infarto del miocardio subìto dal lavoratore sottoposto a un carico gravoso, costretto a operare in un ambiente angusto e privo di adeguata areazione e ..


Il fermaporta e l’infortunio sul lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Merito 27/06/2022
Vi è responsabilità della pubblica amministrazione datrice di lavoro nel caso in cui la dipendente addetta alla pulizia inciampi in un fermaporta, che costituisce un elemento di pericolo, ai sensi dell’allegato quarto al decreto ..


Sempre sul furto di modico valore e sulla giusta causa di recesso.

Giurisprudenza - Corte di Merito 25/06/2022
Costituisce giusta causa di recesso nella sottrazione di beni del valore di pochi euro a opera di un commesso in un esercizio commerciale.


La sentenza sulla questione degli insegnanti di religione.

Giurisprudenza - Corte di Merito 25/06/2022
Gli insegnanti di religione assunti a tempo determinato hanno diritto a una indennità per la reiterazione dei loro rapporti.


L’assenza ingiustificata del lavoratore e la risoluzione consensuale del rapporto.

Giurisprudenza - Corte di Merito 24/06/2022
Il comportamento del lavoratore che cessi di svolgere attività, invitando il datore di lavoro al licenziamento per assenza ingiustificata, e il contemporaneo disinteresse del datore di lavoro alla prosecuzione del rapporto comportano la risoluzione ..


Sempre sull’illegittimità di alcune previsioni del contratto collettivo nazionale per i servizi fiduciari, ma in senso opposto.

Giurisprudenza - Corte di Merito 24/06/2022
I minimi retributivi previsti per i portieri dal contratto collettivo nazionale dei servizi fiduciari non violano l’art. 36, primo comma, cost..


Il sovvertimento dell’ultimo orientamento della giurisprudenza di legittimità sullo spatium deliberandi nel licenziamento per superamento del periodo di comporto.

Giurisprudenza - Corte di Merito 23/06/2022
Nel caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto, il datore di lavoro non può riservare un significativo spazio di tempo per assumere la decisione senza che il recesso sia tardivo e, in particolare, non può attendere il ..


Il convivente more uxorio e il congedo straordinario per l’assistenza al disabile.

Giurisprudenza - Corte di Merito 22/06/2022
Il convivente more uxorio del disabile ha diritto a godere del congedo previsto dall’art. 42, comma quinto, del decreto legislativo n. 151 del 2001.


L’obbligo di vaccinazione e la giurisdizione del giudice amministrativo.

Giurisprudenza - Corte di Merito 10/06/2022
Sui provvedimenti adottati in ordine alla sospensione del personale sanitario renitente alla vaccinazione, la giurisdizione è del giudice amministrativo.


Una questione nuova sui permessi sindacali.

Giurisprudenza - Corte di Merito 10/06/2022
I permessi sindacali non possono essere destinati a un solo rappresentante, così che, di fatto, questi sia escluso dall’attività produttiva.


Il prolungato, mancato riassorbimento dei superminimi e la prassi aziendale.

Giurisprudenza - Corte di Merito 04/06/2022
Qualora un impresa non provveda per lungo tempo all’assorbimento dei superminimi, si crea una prassi aziendale in tale senso.


Una decisione non persuasiva sul licenziamento per superamento del periodo di comporto del disabile.

Giurisprudenza - Corte di Merito 01/06/2022
E’ discriminatorio il licenziamento intimato a un lavoratore disabile per superamento del periodo di comporto, qualora le assenze derivino da malattie riconducibili alla disabilità. E’ irrilevante la mancata conoscenza della ragione ..


Le trattative sindacali, la transazione e la sua attuazione.

Giurisprudenza - Corte di Merito 30/05/2022
Qualora, in sede conciliativa, il datore di lavoro concordi con una associazione sindacale di discutere con essa un precedente contratto aziendale stipulato con altre organizzazioni, è comportamento antisindacale invitare la stessa associazione a ..


Le società cooperative di produzione e lavoro, il contratto collettivo e il regolamento.

Giurisprudenza - Corte di Merito 30/05/2022
Con riguardo al rapporto di lavoro dei soci delle società cooperative di produzione e lavoro, il regolamento non può derogare al contratto collettivo applicato dall’impresa.


La violazione della disciplina sull’orario e il danno.

Giurisprudenza - Corte di Merito 23/05/2022
La sottoposizione a turni illegittimi e la connessa carenza di tempo libero possono determinare il sussistere di un danno risarcibile, sotto i due profili correlati del danno biologico e di quello esistenziale, con il conseguente diritto del lavoratore al ..


Il principio del cosiddetto “minimale contributivo” e l’attività scolastica.

Giurisprudenza - Corte di Merito 23/05/2022
Qualora una società cooperativa sociale cosiddetta di tipo a) offra attività educativa scolastica, ai fini contributivi e in relazione al cosiddetto minimale deve applicare il relativo contratto collettivo delle scuole private laiche ai fini ..


Una decisione distonica da quelle maggioritarie sull’obbligo di vaccinazione degli operatori sanitari.

Giurisprudenza - Corte di Merito 21/05/2022
L’operatrice socio sanitaria che rifiuta la vaccinazione deve essere riammessa al lavoro qualora si sottoponga a sue spese ad analisi volte a riscontrare l’esistenza dell’infezione al virus Covid 19, poiché la disciplina ..


Il ripescaggio e il decorso di sei mesi.

Giurisprudenza - Corte di Merito 21/05/2022
Per il personale presente in strutture sanitarie, è irrilevante l’esenzione all’obbligo di vaccinazione rilasciata dal medico curante; inoltre, è legittimo il provvedimento del datore di lavoro che consenta lo svolgimento ..


I presupposti della conciliazione sindacale.

Giurisprudenza - Corte di Merito 20/05/2022
Non rispecchia i caratteri della conciliazione sindacale, ai fini dell’art. 2113 cod. civ., quella stipulata con l’assistenza di un rappresentante di una associazione cui il lavoratore non era iscritto, nonostante nell’atto transattivo ..


Il ripescaggio e il decorso di sei mesi.

Giurisprudenza - Corte di Merito 20/05/2022
In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo e di ripescaggio, il datore di lavoro può provare solo fatti indicativi della sua inesistenza ed è significativa la mancata assunzione di un altro dipendente per un lungo lasso di ..


Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22