manuale_insolvenza

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


Il personale docente e i corsi abilitanti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/06/2020
L’art. 2, comma primo ter, del decreto – legge n. 97 del 2004, convertito con modificazioni dalla legge n. 143 del 2004, fa riferimento ai docenti non abilitati in assoluto, ai fini della frequenza di corsi speciali di durata annuale e non ..


Il dirigente pubblico e l’incarico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/06/2020
Il dirigente pubblico è titolare di un diritto soggettivo alla riadibizione a un incarico revocato in modo illegittimo; a fronte della mancata attribuzione di un nuovo incarico, non ha diritto alla sua assegnazione, ma al risarcimento del danno.


Gli illeciti amministrativi e l’errore.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/06/2020
In caso di affidamento di incarichi a un dipendente pubblico, il committente o il datore di lavoro devono verificare tale sua natura e, in particolare, ai sensi dell’art. 53 del decreto legislativo n. 165 del 2001, l’autorizzazione ..


Il giornalista radiotelevisivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/06/2020
E’ giornalista chi effettui le riprese per i servizi del telegiornale e le interviste, provvedendo al montaggio e alla regia, alla programmazione dei palinsesti e, in piena autonomia, all’abbinamento delle riprese con i testi, con servizi ..


Il lavoratore pubblico e la limitazione della responsabilità personale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/06/2020
Il fatto storico della sottoposizione alla misura della custodia cautelare in carcere, con conseguente assoluta impossibilità di rendere la prestazione lavorativa, costituisce circostanza che supera e si sovrappone alla sospensione cautelare, ..


Il rapporto di lavoro pubblico, il compenso per prestazioni di lavoro straordinario e l’indennità di turno.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/06/2020
Con riguardo al rapporto di lavoro pubblico di dipendenti di enti locali, la corresponsione dell’indennità di turno non esclude il diritto al compenso per lavoro straordinario, se sono effettuate le relative prestazioni.


Il trasferimento di azienda costituita da una farmacia.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/06/2020
In tema di trasferimento di una azienda costituita da una farmacia, il mancato avverarsi della condizione sospensiva prevista dall’art. 12, secondo comma, della legge n. 475 del 1968, cioè l’autorizzazione della Regione, fa sì ..


Una innovativa pronuncia in tema di litisconsorzio necessario dell’Inps.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/05/2020
Qualora un lavoratore chieda la condanna del suo datore di lavoro al versamento di contributi previdenziali, vi è litisconsorzio necessario dell’Inps.


L’assicurazione contro le malattie professionali, il nesso di causalità e le malattie non tabellate.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/05/2020
In tema di assicurazione contro le malattie professionali, in presenza di una malattia non tabellata e a genesi multifattoriale, la prova del nesso causale non può consistere in semplici presunzioni desunte da ipotesi tecniche possibili in teoria, ..


Il mobbing come malattia professionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/05/2020
Ogni forma di tecnopatia che si possa ritenere conseguenza di attività lavorativa è assicurata dall’Inail e non vi è alcuna eccezione per il cosiddetto mobbing.


Un caso singolare di infortunio sul lavoro dovuto a un comportamento imprudente del lavoratore.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/05/2020
Non sussiste la responsabilità del datore di lavoro, neppure ai sensi dell’art. 2051 cod. civ., nei confronti di un dipendente che, recandosi nella cucina di un ristorante, fuori dall’orario di servizio, beva da una bottiglia di acqua ..


La rilevanza ai fini della recidiva di comportamenti non contestati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/05/2020
Un comportamento non contestato, ma il cui sussistere sia dimostrato in giudizio deve essere oggetto di considerazione da parte del giudice, ai fini della determinazione della complessiva valutazione, anche sotto il profilo psicologico, ..


Il cosiddetto “minimale contributivo” e le società cooperative di produzione e lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/05/2020
Il principio del cosiddetto “minimale contributivo” è applicabile anche alle società cooperative di produzione e lavoro.


Il cosiddetto “minimale contributivo”, le imprese edili e le sospensioni del rapporto.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/05/2020
In tema di minimale contributivo previsto, nel settore edile, dall'art. 29 del decreto - legge n. 244 del 1995, convertito nella legge n. 341 del 1995, è necessario scindere le due ipotesi ivi previste, quella della sospensione ..


I permessi dell’art. 33 della legge n. 104 del 1992 e l’accertamento della disabilità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/05/2020
La situazione di disabilità presupposto della concessione dei permessi dell’art. 33 della legge n. 104 del 1992 deve essere accertata dalle commissioni mediche previste dall’art. 1 della legge n. 295 del 1990.


L’interpretazione estensiva del contratto collettivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/05/2020
L’art. 1365 cod. civ. consente l'interpretazione estensiva di clausole contrattuali se inadeguate per difetto dell'espressione letterale rispetto alla volontà delle parti, tradottasi in un contenuto carente rispetto all'intenzione, ..


Sempre sul cosiddetto tempo di vestizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 23/05/2020
Anche con riguardo a professioni sanitarie e a prestazioni rese a favore del Servizio sanitario nazionale, il tempo di vestizione e di svestizione dei dipendenti è da ricomprendere nell’orario di lavoro.


L’inquadramento di un dipendente bancario e un esempio di diretta interpretazione del contratto nazionale di categoria.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 23/05/2020
Non può essere inquadrato fra i quadri di primo livello del contratto nazionale di lavoro delle imprese bancarie aderenti all’Associazione Confapi il dipendente dedito anche a mansioni di addetto al credito su pegno, poiché, rispetto ..


La giurisdizione, i professori e i ricercatori universitari e il loro rapporto con le aziende sanitarie.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/05/2020
Appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario la controversia avente a oggetto il rapporto lavorativo del personale universitario con l'azienda sanitaria, poiché l'art. 5, secondo comma, del decreto legislativo n. 517 del 1999 distingue il ..


Il vecchio art. 4 del decreto legislativo n. 368 del 2001e la proroga del rapporto a tempo determinato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/05/2020
L'art. 4 del decreto legislativo n. 368 del 2001, applicabile al caso di specie e, ora, abrogato, non impone la forma scritta per la proroga del contratto a tempo determinato.


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50