giubboni

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


Sempre sulla rilevanza nel giudizio civile della sentenza resa ai sensi dell’art. 444 cod. proc. pen..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
Il giudice civile può valutare ogni elemento dotato di efficacia probatoria e, dunque, anche le prove raccolte in un processo penale, anche quando vi sia stata applicazione della pena ai sensi dell’art. 444 cod. proc. pen..


Il licenziamento per fatti diversi dall’adempimento e le condotte tenute in un precedente rapporto con lo stesso datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
Nell’ambito del rapporto di pubblico impiego, il licenziamento può essere intimato per fatti estranei all’adempimento da parte del lavoratore della sua prestazione, poiché idonei a mettere in discussione la credibilità del ..


Un nuovo orientamento sulla ripartizione dell’onere della prova sul licenziamento orale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
Il lavoratore che impugni il licenziamento allegandone l’intimazione senza l’osservanza della forma scritta ha l’onere di provare che la risoluzione del rapporto può essere ascritta alla volontà del datore di lavoro, ..


Sempre sul licenziamento illegittimo nel corso del periodo di apprendistato e il regime della tutela.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
Sia prima, sia dopo l’entrata in vigore del decreto legislativo n. 167 del 2011, il contratto di apprendistato è a tempo indeterminato; in caso di licenziamento illegittimo intimato nel corso del rapporto, si applica o il sistema di tutela ..


Il licenziamento del dirigente e la motivazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
In tema di licenziamento del dirigente di azienda industriale, l'art. 22 del contratto collettivo nazionale, pure prevedendo che, in caso di risoluzione a iniziativa dell'impresa, questa ultima sia tenuta a specificarne la motivazione in via contestuale, ..


Il contratto a tempo determinato, la sostituzione e la specificazione della motivazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
Nelle situazioni aziendali complesse, in cui la sostituzione non è riferita a una singola persona, ma a una funzione produttiva specifica, scoperta, l'apposizione del termine è legittima se l'enunciazione dell'esigenza di sostituire ..


Gli sgravi contributivi e la mancata comunicazione del nome del responsabile del servizio prevenzione e di protezione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/03/2019
Ai sensi dell’art. 3, comma sesto, della legge n. 448 del 1998, in tema di sgravi contributivi, è di ostacolo qualunque violazione alle prescrizione in tema di salute e di sicurezza dei lavoratori e fra queste si iscrive la mancata ..


Gli sgravi contributivi per i lavoratori iscritti alle liste di mobilità e il trasferimento di azienda.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/02/2019
Qualora sussista un trasferimento di azienda, il cessionario non ha diritto agli sgravi contributivi previsti dall’art. 8, comma quarto e comma quarto bis, della legge n. 223 del 1991.


Di nuovo sulla distinzione fra i produttori assicurativi del quarto e del quinto gruppo ai fini dell’iscrizione alla cosiddetta gestione per i commercianti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/02/2019
Ai sensi dell’art. 44 del decreto legislativo n. 269 del 2003, hanno obbligo di iscriversi alla cosiddetta gestione dell’Inps per i commercianti solo i produttori assicurativi del terzo e del quarto gruppo degli artt. 5 e 6 del contratto ..


Ancora sulla responsabilità solidale negli appalti e l’indennità sostitutiva delle ferie non godute

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/02/2019
La responsabilità solidale del committente ai sensi dell’art. 29 del decreto legislativo n. 276 del 2003 si estende all’indennità sostitutiva delle ferie non godute.


L’immutabilità dell’atto di contestazione degli addebiti e i fatti accessori

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/02/2019
Non costituisce violazione del principio di immutabilità della contestazione il fatto che, fermo il fondamentale addebito contestato, l’atto di licenziamento dia risalto accessorio e integrativo a fatti di contorno.


L’aggiornamento professionale e l’assenza giustificata

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/02/2019
Non costituisce inadempimento contrattuale il mancato studio di atti aziendali, pure importanti per il corretto e sicuro svolgimento delle mansioni, qualora tale analisi non possa essere ritenuta dovuta, perché avrebbe dovuto avere luogo durante un ..


Sempre sull’iscrizione alla cosiddetta gestione separata dei liberi professionisti iscritti a un albo, ma che versano alla corrispondente cassa il solo contributo integrativo

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/02/2019
Un avvocato iscritto all’albo, ma non alla cassa di previdenza deve essere iscritto alla cosiddetta gestione separata presso l’Inps, ai sensi dell’art. 2, comma ventiseiesimo, della legge n. 335 del 1995, poiché il pagamento del ..


L’infortunio sul lavoro e la causa ignota.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/01/2019
Nell’agire ai sensi dell’art. 2087 cod. civ., il lavoratore deve allegare l’esistenza di un inadempimento qualificato e, cioè, in astratto tale da portare al prodursi del danno. Il danno fisico correlato a una causa ignota non ..


Una importante questione processuale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/01/2019
In relazione all’applicazione dell’art. 18 St. lav., non può essere proposta per la prima volta nel giudizio di legittimità la questione della riconducibilità del fatto commesso dal lavoratore a una sanzione conservativa ..


Una conferma degli orientamenti tradizionali sulla recidiva impropria.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2019
Anche in carenza della contestazione, precedenti illeciti disciplinari rilevano ai fini della proporzione della sanzione, sulla base del principio della cosiddetta recidiva impropria.  


Un secondo convincente precedente sul distacco.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2019
In caso di sostanziale modificazione dell’attività lavorativa, il distacco da una impresa all’altra presuppone il consenso del lavoratore e, in caso di mancanza di tale consenso (anche immotivato), il datore di lavoro non può ..


Il pubblico impiego, il regime delle incompatibilità e la professione forense.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2019
La professione forense è incompatibile con un rapporto di lavoro subordinato con un ente pubblico.


Sempre sull’impugnazione dei licenziamenti e i procedimenti cautelari.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2019
In tema di impugnazione del licenziamento, ai fini del rispetto del termine di centottanta giorni previsto dall’art. 6 della legge n. 604 del 1966, rileva solo il deposito del ricorso introduttivo a un giudizio di merito, non a un procedimento ..


Il periodo di prova e l’adibizione a mansioni diverse da quelle concordate.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2019
È illegittimo il recesso del datore di lavoro per mancato superamento della prova se il lavoratore è stato adibito a mansioni diverse da quelle pattuite.


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23   24


  • Giappichelli Social