giubboni

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


L’art. 2087 cod. civ. e la necessaria violazione di regole cautelari.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/07/2020
Ai sensi dell’art. 2087 cod. civ., non si può desumere in via automatica dal semplice verificarsi del danno l’inadeguatezza delle misure di protezione adottate, ma la lesione del bene tutelato deve derivare sul piano causale dalla ..


Il cosiddetto “minimale contributivo”, le imprese edili e i rapporti a tempo parziale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/07/2020
In tema di minimale contributivo previsto, nel settore edile, dall'art. 29 del decreto - legge n. 244 del 1995, convertito nella legge n. 341 del 1995, è necessario scindere le due ipotesi ivi previste, quella della sospensione ..


L’impresa familiare e la necessaria continuità dell’apporto lavorativo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/07/2020
Perché si possa configurare una impresa tacita familiare, non è richiesta la continuità di presenza in azienda, ma quella dell’apporto lavorativo. Pertanto, non può partecipare all’impresa familiare chi viva a ..


Un diverso orientamento sul principio di immutabilità della contestazione e sull’elemento soggettivo dell’illecito disciplinare.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/07/2020
Non rileva ai fini della violazione del principio di immutabilità della contestazione l’attribuzione del fatto a colpa nell’atto di licenziamento, mentre era stato contestato come doloso.  


Sempre sull’obbligo dell’imprenditore di consegnare documenti all’Ispettorato del lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/07/2020
Integra il reato dell’art. 4, comma settimo, della legge n. 628 del 1961 la mancata consegna da parte di una impresa dei documenti richiesti, purché siano specificati.


Il lavoro pubblico sanitario, i contratti a tempo determinato dell’art. 16 septies del decreto legislativo n. 502 del 1992 e il raggiungimento della massima età lavorativa.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/07/2020
Anche per il contratto per incarico dirigenziale previsto dall’art. 15 septies, comma secondo, del decreto legislativo n. 502 del 1992 rileva, ai fini dell’estinzione del rapporto e in mancanza di istanza di trattenimento in servizio sino al ..


L’esercizio abusivo dell’attività di dottore commercialista.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/07/2020
Costituisce esercizio abusivo di una professione protetta il compimento senza titolo di atti che, pure non attribuiti in modo singolo in via esclusiva a una professione, siano in via univoca individuati come di sua competenza specifica, con ..


Gli infortuni sul lavoro, la responsabilità degli enti e il vantaggio del datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/07/2020
In tema di responsabilità per reati colposi di evento in violazione della disciplina antinfortunistica, il vantaggio dell’art. 5 del decreto legislativo n. 231 del 2001 può consistere anche nel fatto che siano più veloci gli ..


Il personale di Stati esteri, la giurisdizione, le controversie solo economiche e la deroga consensuale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/07/2020
In tema di rapporto di lavoro alle dipendenze di Stati esteri, ai sensi della art. 43 della Convenzione di Vienna del 24 aprile 1963 sulle relazioni consolari, sussiste la giurisdizione italiana in relazione a controversie concernenti rapporti di lavoro ..


Di nuovo sulla rilevanza nel giudizio civile della sentenza resa ai sensi dell’art. 444 cod. proc. pen..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/06/2020
In qualunque giudizio amministrativo o civile, la sentenza di applicazione della pena ai sensi dell’art. 444 cod. proc. pen. può essere equiparata a una di condanna.


Ancora una volta sull’iscrizione alla cosiddetta gestione separata dei liberi professionisti iscritti a un albo, ma che versano alla corrispondente cassa il solo contributo integrativo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 30/06/2020
Un commercialista iscritto all’albo, ma non alla cassa di previdenza e iscritto alla cosiddetta gestione separata presso l’Inps, ai sensi dell’art. 2, comma ventiseiesimo, della legge n. 335 del 1995, deve versare alla Cassa il solo ..


Il possesso ingiustificato di beni aziendali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/06/2020
Qualora il lavoratore sia sorpreso in possesso in azienda di beni dell’impresa e non giustifichi in tale modo tale situazione, la loro sottrazione si presume.


Il lavoro pubblico, il custode, le ferie e i riposi e la ripartizione dell’onere della prova.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/06/2020
In tema di impiegato pubblico, il custode che goda dell’alloggio deve dimostrare il mancato godimento delle ferie e dei riposi ed è irrilevante la sua continuativa presenza in casa, di cui il lavoratore godeva a titolo gratuito per la sua ..


Il licenziamento disciplinare e l’uso per fini privati del telepass.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/06/2020
L’uso ripetuto da parte di un dipendente di elevato inquadramento del telepass per finalità private rende legittimo il licenziamento.


Il personale infermieristico dei reparti di terapia intensiva e sub intensiva.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/06/2020
L'art. 44 del contratto collettivo nazionale fi lavoro del comparto sanità 1995 - 1998 per il personale non dirigente, sottoscritto l’1 settembre 1995, si interpreta nel senso per cui l'indennità ivi prevista spetta solo al personale ..


La nullità della clausola che consente il recesso dal patto di non concorrenza.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/06/2020
E’ nulla la clausola che rimetta la risoluzione del patto di non concorrenza all’arbitrio del datore di lavoro.


L’art. 47, comma quarto bis, della legge n. 428 del 1990 e l’amministrazione straordinaria.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 23/06/2020
L’art. 47, comma quarto bis, della legge n. 428 del 1990, dopo le modificazioni apportate dal decreto – legge n. 135 del 2009, convertito con modificazioni dalla legge n. 166 del 2009, deve essere interpretato nel senso coerente con le ..


La natura e il regime fiscale del cosiddetto incentivo all’esodo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 23/06/2020
Le somme corrisposte dal datore di lavoro, in aggiunta alle spettanze di fine rapporto, come incentivo alle dimissioni anticipate del dipendente (cosiddetti incentivi all'esodo), non hanno natura liberale, né eccezionale, ma costituiscono reddito ..


Il trattamento di integrazione salariale, la sospensione degli obblighi di collocamento obbligatorio e i licenziamenti collettivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/06/2020
In tema di licenziamenti collettivi, l’art. 10, quarto comma, della legge n. 68 del 1999 (sulla tutela delle persone assunte con collocamento obbligatorio) opera anche per le imprese cui si applichi la sospensione degli obblighi di assunzioni, in ..


Ancora sul decorso del termine di prescrizione dell’azione di risarcimento del danno causato da una malattia professionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/06/2020
Il termine di prescrizione dell'azione diretta a conseguire il risarcimento del danno per malattia professionale decorre dal momento in cui uno o più fatti concorrenti forniscano certezza dell'esistenza dello stato morboso o della sua ..


Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24


  • Giappichelli Social