newsletter

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


Ancora sulla sospensione del procedimento disciplinare nel lavoro pubblico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2022
In materia di pubblico impiego contrattualizzato, la sospensione del procedimento disciplinare in pendenza del procedimento penale, ai sensi dell’art. 55 ter, primo comma, del decreto legislativo n. 165 del 2001, è facoltà ..


La falsa attestazione della presenza in servizio e l’assenza di danno.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/01/2022
Il reato dell’art. 55 quinquies del decreto legislativo n. 165 del 2001 si consuma per il solo fatto della falsa attestazione, attraverso l’alterazione dei sistemi di rilevamento o con altre modalità fraudolente e, quindi, per il solo ..


La tutela della sicurezza e il responsabile del servizio di prevenzione e di protezione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/01/2022
L’attività di segnalazione di stimolo del responsabile del servizio di prevenzione e di protezione attiene alla valutazione dei rischi e alla predisposizione delle adeguate misure di prevenzione, così che, in quanto consulente del ..


La tutela della sicurezza e i contratti di appalto.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/01/2022
In caso di appalto e in tema di tutela della salute e della sicurezza dei prestatori di opere, il committente non si può limitare a confidare sul fatto che l’appaltatore abbia le competenze tecniche necessarie a eseguire i lavori, ma deve ..


Varie, coincidenti decisioni sugli istruttori sportivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/01/2022
Il d. m. 15 marzo 2005, n. 17445, sulla base delle preesistente previsione dell’art. 3, comma secondo, primo periodo, del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato n. 708 del 1947, ha specificato che rientrano nell’ambito del ..


Le dimissioni per giusta causa e i diritti del lavoratore.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/01/2022
Ai sensi dell'art. 2119 cod. civ, come al datore di lavoro che licenzi un lavoratore inadempiente è precluso di domandare il risarcimento del pregiudizio sofferto per trovarsi costretto a reperire sul mercato un nuovo collaboratore a condizioni ..


L’art. 18 St. lav. e l’amministrazione straordinaria del datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 19/01/2022
L’amministrazione straordinaria del datore di lavoro non impedisce l’adozione di un ordine di reintegrazione ai sensi dell’art. 18 St. lav., sia per il caso in cui sia autorizzato l’esercizio provvisorio dell’impresa, sia ..


La qualificazione di un rapporto di lavoro autonomo e la decadenza dell’art. 6 della legge n. 604 del 1966.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 19/01/2022
Il termine di decadenza dell’art. 6 della legge n. 604 del 1966 e dell’art. 32 della legge n. 183 del 2010 opera solo qualora si sostenga il carattere subordinato e non autonomo di un rapporto in relazione alla contestazione della ..


L’ufficio per i procedimenti disciplinari e la motivazione sufficiente della decisione di merito.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/01/2022
Qualora il regolamento di un comune identifichi nel direttore dell’ufficio delle risorse umane il responsabile dell’ufficio per i procedimenti disciplinari, il giudice di merito deve verificare come mai il licenziamento sia stato adottato dal ..


Il licenziamento, l’unico centro di imputazione fra più datori di lavoro e la simulazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/01/2022
L’identificazione di un solo centro di imputazione fra due datori di lavoro prescinde dal sussistere di una simulazione.


Una conferma sulla giurisdizione in tema di procedure di stabilizzazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/01/2022
Qualora il lavoratore alleghi di avere diritto alla cosiddetta stabilizzazione del suo rapporto, la giurisdizione è del giudice ordinario, poiché la controversia inerisce a un preteso diritto soggettivo, in particolare qualora la legge ..


I vigili urbani e il lavoro domenicale o festivo a turni.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/01/2022
In materia di lavoro pubblico, ai dipendenti del comparto delle regioni e delle autonomie locali che svolgano la prestazione lavorativa con il sistema dei turni, funzionale all'esigenza di continuità del servizio, ove la prestazione cada in ..


L’atto scritto e il decorso del termine di impugnazione dell’art. 6 della legge n. 604 del 1966.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 12/01/2022
L’art. 32, quarto comma, lett. d), della legge n. 182 del 2010 e i relativi termini di decadenza non si applicano alle ipotesi in tema di richiesta di costituzione o di accertamento di un rapporto di lavoro, ormai risolto, in capo a un soggetto ..


Il trasferimento di azienda e l’applicazione del contratto collettivo della cessionaria.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 08/01/2022
In caso di trasferimento di azienda o di un suo ramo, opera la disciplina dell'art. 2112 cod. civ., così che i dipendenti transitati sono soggetti al contratto collettivo nazionale applicabile presso la cessionaria, anche se più sfavorevole, ..


Il lavoro pubblico, i contratti collettivi provinciali e il ricorso per cassazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 08/01/2022
L’art. 360, primo comma, n. 3, cod. proc. civ. non si applica ai contratti collettivi stipulati dalla Provincia di Trento.


Il trasferimento del ramo di azienda e la ripartizione dell’onere della prova.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/01/2022
Ai fini del trasferimento di ramo di azienda previsto dall'art. 2112 cod. civ., costituisce elemento costitutivo della cessione l'autonomia funzionale del ramo ceduto, ovvero la sua capacità, già al momento dello scorporo dal complesso ..


Ancora sul fallimento, sul trattamento di fine rapporto e sul fondo di garanzia.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/01/2022
Qualora abbia luogo una cessione di un ramo di azienda, l’ammissione allo stato passivo fallimentare del cedente dei crediti relativi al trattamento di fine rapporto maturato fino al trasferimento dell’azienda non comporta l’intervento ..


L’art. 18 St. lav., il fallimento del datore di lavoro e l’interesse ad agire.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/01/2022
Il fallimento del datore di lavoro non impedisce l’adozione di un ordine di reintegrazione ai sensi dell’art. 18 St. lav., sia per il caso in cui sia autorizzato l’esercizio provvisorio dell’impresa, sia perché il lavoratore ..


L’apprendistato e gli scatti di anzianità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/01/2022
Il periodo di apprendistato rileva ai fini dell’anzianità di servizio e, pertanto, degli scatti di anzianità, se previsti del contratto collettivo nazionale.


Il giudizio di impugnazione del licenziamento e la controversia sull’illegittima attuazione dell’ordine di reintegrazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/12/2021
La verifica dell’attuazione dell’ordine giudiziale di reintegrazione sfugge al possibile oggetto del giudizio di impugnazione del licenziamento, in particolare nel regime dell’art. 1, comma quarantaseiesimo ss., della legge n. 92 del ..


Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49