2018 - 1annoSenzenze

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


La pretesa inapplicabilità del cosiddetto perspective overruling in tema di disciplina sostanziale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/01/2020
Il cosiddetto perspective overruling è ammesso solo con riguardo alla legge processuale e non trova spazio fuori da essa.


La natura contributiva degli oneri dovuti in relazione a una procedura di mobilità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/01/2020
In tema di indennità di mobilità, gli oneri previsti dall'art. 5, comma quarto, della legge n. 223 del 1991, qualificati "contributi" dall'art. 3, comma terzo, della stessa legge e dovuti, in base al principio di automaticità delle ..


L’ordine di reintegrazione, un ufficio consolare straniero e la giurisdizione del giudice italiano.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/01/2020
Sulla base della Convenzione di New York del 2 dicembre 2004 sulle immunità giurisdizionali degli Stati, non vi è giurisdizione del giudice italiano su una domanda di un dipendente di un ufficio consolare straniero volta a ottenere un ordine ..


Le società controllate, la nomina o la revoca degli amministratori e il riparto di giurisdizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/01/2020
Rientrano nella giurisdizione del giudice ordinario le controversie sulla nomina o sulla revoca di amministratori delle società controllate.


Le circolari dell’Inps.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 17/01/2020
Le circolari dell’Inps non hanno rilievo prescrittivo.


Una modificazione di giurisprudenza sull’impugnazione del licenziamento del dirigente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/01/2020
L’art. 6 della legge n. 604 del 1966, come modificato dall’art. 32 della legge n. 183 del 2010, non si applica al licenziamento del dirigente qualora si discuta della sua cosiddetta “ingiustificatezza”.


I licenziamenti collettivi, l’atto di apertura della procedura e la specificazione delle ragioni della programmata riduzione di personale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/01/2020
L’atto di apertura di una procedura di mobilità deve indicare perché la programmata riduzione di personale deve riguardare solo talune professionalità.


I certificati delle pubbliche amministrazioni.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/01/2020
Gli atti e i certificati provenienti dalla pubblica amministrazione o da enti pubblici sono assistiti da una presunzione relativa di corrispondenza al vero delle attestazioni ed enunciazioni di fatto ivi contenute e possono essere posti a fondamento del ..


La cosiddetta interposizione di manodopera e l’uso delle macchine del committente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/01/2020
In tema di interposizione nelle prestazioni di lavoro, l'utilizzazione da parte dell'appaltatore di capitali, macchine e attrezzature fornite dall'appaltante dà luogo a una presunzione legale assoluta di sussistenza della fattispecie vietata solo ..


Ancora sul fondo di garanzia, sugli appalti e sul committente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/01/2020
Il committente che corrisponda il trattamento di fine rapporto non si può surrogare nei crediti dei lavoratori nei confronti dell’Inps.


Il rapporto di lavoro pubblico e l’inquadramento difforme dalle indicazioni dei contratti collettivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/01/2020
In tema di rapporto di lavoro pubblico, il datore di lavoro non può attribuire inquadramenti difformi da quelli previsti dai contratti collettivi e l’eventuale atto in deroga è nullo.


Il lavoro pubblico, il contratto individuale e il trattamento economico aggiuntivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/01/2020
In tema di lavoro pubblico, è nullo il contratto individuale che preveda un trattamento economico aggiuntivo rispetto a quello risultante dal contratto collettivo.


L’interpretazione di un accordo regionale sul rapporto dei medici convenzionati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 09/01/2020
Un accordo regionale in tema di rapporto di lavoro dei medici convenzionati non è sottoposto alla cognizione diretta della Suprema Corte e il motivo non può essere proposto ai sensi dell’art. 360, primo comma, n. 3, cod. proc. civ..


Il procedimento di repressione della condotta antisindacale, la discriminazione per ragioni sindacali e la ripartizione dell’onere della prova.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 09/01/2020
Qualora, nell’ambito di un procedimento di repressione della condotta antisindacale, si deduca il carattere discriminatorio per ragioni sindacali di trasferimenti disposti in misura significativa nei confronti di aderenti a una associazione ..


I permessi sindacali dell’art. 24 St. lav. e i controlli del datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/01/2020
L’art. 24 St. lav. non esclude il potere del datore di lavoro di verificare se i permessi del dirigente sindacale siano utilizzati per le finalità previste per legge e, a tale fine, si può ricorrere a investigatori privati.


Il giudizio sull’inquadramento in caso di mansioni promiscue.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 07/01/2020
Quando la disciplina collettiva, in caso di svolgimento da parte del lavoratore di mansioni di diverse categorie, prevede l'attribuzione della categoria corrispondente alla mansione superiore, sempre che abbia carattere di prevalenza o almeno di ..


La cosiddetta consumazione del potere disciplinare.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/01/2020
L'irrogazione al lavoratore di una sanzione conservativa comporta la consumazione definitiva del potere disciplinare del datore di lavoro, così che è illegittimo il licenziamento intimato per gli stessi fatti.


Il licenziamento del dirigente, la giusta causa e la cosiddetta “giustificatezza”.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/01/2020
Il rapporto di lavoro del dirigente non è assoggettato alle norme limitative dei licenziamenti individuali degli artt. 1 e 3 della legge n. 604 del 1966. Inoltre, la nozione di "giustificatezza" del licenziamento del dirigente, posta dalla ..


Un nuovo principio sulla reperibilità del dipendente pubblico.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/01/2020
Il servizio di pronta disponibilità prestato dal dirigente medico in giorno festivo obbliga l’azienda sanitaria alla concessione del riposo compensativo, a prescindere dalla domanda del dipendente, se, in relazione al vincolo derivante, da un ..


L’alterazione dei risultati di una analisi sul gradimento dei clienti e la giusta causa di licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/01/2020
Costituisce giusta causa di licenziamento l’interferire in modo doloso con i risultati di una analisi aziendale volta ad accertare il gradimento dei clienti ed è irrilevante il fatto che il comportamento possa essere ascritto a una ..


Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17


  • Giappichelli Social