newsletter

home / NovitÓ / Giurisprudenza / Corte di Cassazione / Il contratto collettivo ..

27/08/2019
Il contratto collettivo nazionale, il datore di lavoro e il recesso.


argomento: Giurisprudenza - Corte di Cassazione

Il datore di lavoro non può recedere da un contratto nazionale di categoria da lui applicato, neppure allegando la sopravvenuta eccessiva onerosità, poiché il potere è della sola associazione stipulante, la quale lo può esercitare dopo lo scadere del termine.

» visualizza: il documento (Cass. 20 agosto 2019, n. 21537. ) scarica file

Articoli Correlati: contratto collettivo nazionale - datore di lavoro - recesso


COMMENTO

Il principio di diritto è consolidato; v. Cass. 19 aprile 2011, n. 8994, per cui, “nel contratto collettivo di lavoro, la possibilità di disdetta spetta alle parti stipulanti, ossia alle associazioni sindacali e datoriali, che di norma provvedono anche a disciplinare le [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro