carosi-cinelli

home / Archivio / Fascicolo 2 - 2016


Fascicolo 2 30/06/2016

leggi fascicolo

SAGGI

Solidarietà e tutele negli appalti

Il saggio si prefigge di ricostruire il quadro normativo e concettuale venutosi ad enucleare a seguito dell’abrogazione della legge n. 1369/1960 in tema di interposizione di manodopera, nonché della contemporanea dilatazione della responsabilità solidale del committente di un appalto, in forza del disposto dell’art. 29, d.lgs. n. 276/2003. Vengono, pertanto, esaminate le ...
di Giovanni Costa (Avvocato in Milano, Dottore di ricerca in Diritto del lavoro e Relazioni industriali dell’Uni­versità Cattolica di Milano)

TEMA

Autonomia e subordinazione nel d.lgs. n. 81/2015

Il saggio ripercorre le ragioni che hanno mosso il legislatore ad estendere dal 2016 le tutele classiche del lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione continuativa svolti a titolo esclusivamente personale secondo modalità organizzate dall’imprenditore anche in relazione ai tempi e luoghi della prestazione di lavoro. A partire dalla indicazione legislativa ...
di Antonella Occhino (Prof. Ordinario di diritto del lavoro dell’Università cattolica di Milano)

Parasubordinazione e subordinazione: un ennesimo giro di valzer?

Nel saggio, dopo aver affrontato la questione dogmatica della subordinazione ai giorni d’og­gi, si analizza criticamente la nuova disciplina sulle collaborazioni c.d. eterorganizzate contenuta nel d.lgs. n. 81/2015. Ed infatti l’intervento normativo che ha finalità di razionalizzare e di ridurre la discrezionalità giudiziale rischia invece di moltiplicare i regimi ...
di Antonio Di Stasi (Prof. associato di diritto del lavoro dell’Università Politecnica delle Marche)

Le prospettive di applicazione dei criteri di distinzione fra lavoro autonomo e subordinato dopo il d.lgs. n. 81/2015

Il saggio intende analizzare quale incidenza potrà avere sui tradizionali criteri distintivi tra lavoro autonomo e subordinato la nuova figura della prestazione di lavoro organizzata dal committente, introdotta dall’art. 2, comma 1, d.lgs. n. 81/2015. Dopo avere esposto le ra­gioni che fanno ritenere che la riforma ha inteso soltanto delineare un modo di essere della ...
di Renato Greco (già Presidente della sezione lavoro della Corte d’Appello di Catanzaro)

L'eredità del lavoro a progetto nel dibattito sul lavoro autonomo coordinato e continuativo

L’A. opera una sintesi dell’esperienza del contratto di lavoro a progetto di cui all’art. 61, d.lgs. n. 276/2003. Ne considera la rilevanza in ordine all’interpretazione della disciplina ex art. 2, d.lgs. n. 81/2015. Sottolinea l’influenza che tale esperienza è destinata a esercitare sui disegni di riforma del lavoro autonomo
di Marco Ferraresi (Ricercatore di diritto del lavoro dell’Università di Pavia)

Contrattazione collettiva e lavoro autonomo dopo il d.lgs. n. 81/2015

Il saggio analizza il ruolo della contrattazione collettiva nel lavoro autonomo alla luce delle novità introdotte dal d.lgs. n. 81/2015 in materia di collaborazioni autonome e lavoro a progetto, sia al fine di interrogarsi sugli spazi che il legislatore può riconoscere alla negoziazione collettiva in funzione derogatoria rispetto alla legge, sia per riflettere su come il nuovo ...
di Chiara Lazzari (Assegnista di ricerca dell’Università di Urbino)

Verso il "superamento" del contratto a progetto. La disciplina transitoria e gli incentivi a favore della stabilizzazione

Il contributo analizza la disciplina transitoria delle collaborazioni a progetto, delle associazioni in partecipazione e delle partite Iva in corso di esecuzione al momento dell’entrata in vigore del d.lgs. n. 81/2015. L’indagine vuole dimostrare l’inidoneità del complesso normativo ad intaccare in maniera significativa l’area della parasubordinazione. Non si tratta ...
di Fabrizia Santini (Ricercatrice di diritto del lavoro dell’Università del Piemonte Orientale)

La fine del contratto di associazione in partecipazione con apporto di lavoro

L’articolo ripercorre la lunga storia del contratto di associazione in partecipazione con apporto di lavoro: dalle disposizioni del codice civile ai recenti e numerosi interventi legislativi, passando per una giurisprudenza che spesso ha fatto da supplente. Nonostante i numerosi tentativi di contenimento, però, la fattispecie è stata per lo più utilizzata a fini ...
di Alessandra Miscione (Dottore di ricerca in diritto del lavoro dell’Università di Bologna)