newsletter

home / Archivio / Fascicolo / La monetizzazione del diritto alle ferie: il tempo libero non è denaro

indietro stampa articolo leggi fascicolo


La monetizzazione del diritto alle ferie: il tempo libero non è denaro

Antonello Olivieri (Ricercatore di Diritto del lavoro dell’Università di Foggia)

L’articolo analizza il divieto di monetizzazione del diritto alle ferie annuali retribuite. Dopo aver analizzato le fonti normative e il fondamento del diritto irrinunciabile alle ferie, l’Autore ripercorre la consistente giurisprudenza della Corte di Giustizia e il principio di effettività alla base delle sue pronunce. Successivamente, offre una lettura dell’art. 36 Cost. al­l’interno della categoria del dovere e della dimensione della responsabilità. In tale prospettiva, analizza la recente sentenza della Corte Costituzionale n. 95 del 2016, con cui si è dichiarata non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 5, comma 8, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95.

PAROLE CHIAVE: monetizzazione - ferie

The monetisation of the right to paid annual leave: free time is not money

The article analyses the prohibition of the monetisation of the right to paid annual leave. After having analysed the legislation sources and the fundamental of the inalienable right to vacation, the author retraces the substantial jurisprudence of the Court of Justice and the principle of effectiveness behind its pronouncements. Thereafter, he suggests a key of understanding of the art. 36 Cost. about the category of the duty and the dimension of the responsibility. In this perspective, the article analyses the latest sentence of the Corte costituzionale n. 95, 2016, which declares as unfounded the matter of constitutional legitimacy of the art. 5, paragraph 8, D.L. July 6, 2012, n. 95.

Keywords: Leave, monetisation, effectiveness, balancing, obligation