2018 - 1annoSenzenze

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione / Ancora una volta sul ..

02/11/2019
Ancora una volta sul trasferimento di azienda, sulla sentenza in ordine alla violazione dell’art. 2112 cod. civ. e sulle conseguenze retributive.


argomento: Giurisprudenza - Corte di Cassazione

In caso di cessione di ramo di azienda, ove, su domanda del lavoratore ceduto, sia accertato in giudizio che non ricorrano i presupposti dell’art. 2112 cod. civ., le retribuzioni in seguito corrisposte dal destinatario della cessione, che abbia utilizzato la prestazione del lavoratore dopo la messa a disposizione da parte sua delle energie lavorative in favore dell’alienante, non producono un effetto estintivo, in tutto o in parte, dell’obbligazione retributiva gravante sul cedente che rifiuti, senza giustificazione, la controprestazione lavorativa.

» visualizza: il documento (Cass. 21 ottobre 2019, n. 26761) scarica file

PAROLE CHIAVE: trasferimento di azienda - retribuzione


COMMENTO

La sentenza è analoga a quella Cass. 3 luglio 2019, n. 17784 e a quella Cass. 21 ottobre 2019, n. 26759, pubblicate su questo Sito. Si rinvia al relativo commento.  

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro

  • Giappichelli Social