TAR

home / Novità / Giurisprudenza / CEDU

Giurisprudenza - CEDU


Un caso norvegese di pretesa lesione della libertà sindacale.

Giurisprudenza - CEDU 10/08/2021
In tema di lavoro portuale, la decisione giudiziale nazionale sull’illegittimità di una una iniziativa sindacale contro una impresa, dovuta all’intento di costringerla a stipulare un contratto collettivo, non è in contrasto con ..


La libera manifestazione del pensiero e le questioni di interesse generale.

Giurisprudenza - CEDU 07/08/2021
Viola l’art. 10 della Convenzione il licenziamento di una insegnante per la manifestazione di approvazione sul sito Facebook con riguardo a dichiarazioni di terzi inerenti a problemi politici del Paese, poiché i temi erano di interesse ..


Il Granducato del Lussemburgo e la divulgazione di informazioni riservate del datore di lavoro.

Giurisprudenza - CEDU 13/07/2021
Non vi è violazione della Convenzione per la decisione penale di condanna di un dipendente che abbia divulgato informazioni riservate riguardanti il suo datore di lavoro, in particolare con riferimento a profili fiscali, in carenza di un effettivo ..


La gravidanza dovuta a intervento medico e il rapporto di lavoro nella Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Giurisprudenza - CEDU 03/05/2021
Viola l’art. 14 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e l’art. 1 del Protocollo il trattamento pregiudizievole di una lavoratrice dovuto al fatto che, dopo l’assunzione, se ne scopra la gravidanza, dovuta a un intervento ..


La Convenzione europea dei diritti dell’uomo, la colposa formulazione di accuse infondate a un collega e il licenziamento.

Giurisprudenza - CEDU 03/05/2021
Non viola la Convenzione europea dei diritti dell’uomo il fatto che sia stato considerato legittimo il licenziamento di un medico, che abbia a torto accusato un collega di praticare eutanasia, senza dolo, ma con colpa, per la mancata verifica dei ..


Il licenziamento per pretesi collegamenti con una organizzazione terroristica.

Giurisprudenza - CEDU 22/02/2021
E’ in contrasto con l’art. 8 della Convenzione il licenziamento di un lavoratore con rapporto privato, seppure con una struttura pubblica, per pretesi collegamenti con una organizzazione terroristica, in carenza dell’allegazione e della ..


La lingua e l’origine etnica.

Giurisprudenza - CEDU 18/02/2021
E’ discriminatorio il licenziamento di un insegnamento di origine serba intimato in una scuola croata, con riferimento alla sua pretesa difficoltà a parlare la lingua croata e per l’inesistenza di classi di origine serba. In ..


L’obiezione di coscienza in carenza di una disciplina.

Giurisprudenza - CEDU 17/06/2020
Qualora una infermiera che non voglia praticare l’aborto invochi il suo diritto all’obiezione di coscienza, nonostante abbia continuato la precedente attività professionale, in carenza di una disciplina normativa che tuteli il diritto ..


Le vicende processuali e arbitrali di un dirigente sportivo.

Giurisprudenza - CEDU 16/06/2020
L’attività del Tribunale arbitrale sportivo e quella del Tribunale federale sono strumenti sufficienti alla tutela dei diritti di un dirigente sportivo. Una sanzione che impedisca per quattro anni lo svolgimento di attività inerenti ..


Un caso catalano di ricorso a strumenti audiovisivi di controllo.

Giurisprudenza - CEDU 16/11/2019
L’uso di telecamere in una catena commerciale catalana per l’identificazione dei responsabili di sottrazioni di merce non è da considerare in contrasto con la Convenzione.


Una ragionevole decisione sugli effetti di uno sciopero in Belgio, con lesione dei diritti dei detenuti.

Giurisprudenza - CEDU 08/07/2019
Comporta violazione dell’art. 3 della Convenzione e fa sorgere il diritto al risarcimento del danno il fatto che, a causa di uno sciopero della polizia penitenziaria belga, una persona detenuta abbia subìto un netto peggioramento delle sue ..


Un caso interessante sulla trasformazione peggiorativa di un regime previdenziale privato

Giurisprudenza - CEDU 11/05/2019
Non contrasta con la Convenzione europea per la protezione dei diritti dell’uomo la disciplina turca su un fondo pensionistico dei lavoratori di una impresa assicuratrice che riduca le prestazioni a seguito dell’intervento pubblico.


Taranto, l’attività produttiva e la responsabilità della Repubblica italiana.

Giurisprudenza - CEDU 16/03/2019
L’esistenza di una stabile e grave situazione di inquinamento ambientale a Taranto comporta la violazione degli artt. 8 e 13 della Convenzione europea sui diritti dell’uomo e la responsabilità risarcitoria della Repubblica italiana.


Pagine: 1


  • Giappichelli Social