giubboni

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / CEDU

Giurisprudenza - CEDU


L’obiezione di coscienza in carenza di una disciplina.

Giurisprudenza - CEDU 17/06/2020
Qualora una infermiera che non voglia praticare l’aborto invochi il suo diritto all’obiezione di coscienza, nonostante abbia continuato la precedente attività professionale, in carenza di una disciplina normativa che tuteli il diritto ..


Le vicende processuali e arbitrali di un dirigente sportivo.

Giurisprudenza - CEDU 16/06/2020
L’attività del Tribunale arbitrale sportivo e quella del Tribunale federale sono strumenti sufficienti alla tutela dei diritti di un dirigente sportivo. Una sanzione che impedisca per quattro anni lo svolgimento di attività inerenti ..


Un caso catalano di ricorso a strumenti audiovisivi di controllo.

Giurisprudenza - CEDU 16/11/2019
L’uso di telecamere in una catena commerciale catalana per l’identificazione dei responsabili di sottrazioni di merce non è da considerare in contrasto con la Convenzione.


Una ragionevole decisione sugli effetti di uno sciopero in Belgio, con lesione dei diritti dei detenuti.

Giurisprudenza - CEDU 08/07/2019
Comporta violazione dell’art. 3 della Convenzione e fa sorgere il diritto al risarcimento del danno il fatto che, a causa di uno sciopero della polizia penitenziaria belga, una persona detenuta abbia subìto un netto peggioramento delle sue ..


Un caso interessante sulla trasformazione peggiorativa di un regime previdenziale privato

Giurisprudenza - CEDU 11/05/2019
Non contrasta con la Convenzione europea per la protezione dei diritti dell’uomo la disciplina turca su un fondo pensionistico dei lavoratori di una impresa assicuratrice che riduca le prestazioni a seguito dell’intervento pubblico.


Taranto, l’attività produttiva e la responsabilità della Repubblica italiana.

Giurisprudenza - CEDU 16/03/2019
L’esistenza di una stabile e grave situazione di inquinamento ambientale a Taranto comporta la violazione degli artt. 8 e 13 della Convenzione europea sui diritti dell’uomo e la responsabilità risarcitoria della Repubblica italiana.


Pagine: 1


  • Giappichelli Social