cantone

home / Archivio / Fascicolo / Contrattazione collettiva e anormalità dell'offerta nel nuovo Codice dei Contratti pubblici

indietro stampa articolo leggi fascicolo


Contrattazione collettiva e anormalità dell'offerta nel nuovo Codice dei Contratti pubblici

Davide Tardivo (Dottorando di ricerca dell’Università degli Studi di Padova)

Il contributo si propone di analizzare il ruolo della contrattazione collettiva nel procedimento di aggiudicazione degli appalti pubblici, così come disciplinato dal nuovo “Codice degli Appalti Pubblici”, il d.lgs. 50/2016. Dopo aver dato conto dell’evoluzione normativa e degli influssi comunitari, si analizza in particolare il ruolo della contrattazione collettiva quale parametro di valutazione dell’anomalia dell’offerta. Ciò alla luce delle plurime criticità interpretative che il nuovo Codice propone all’interprete con riguardo all’esclusione dell’offerente ed all’esclusione dell’offerta anormalmente bassa.

PAROLE CHIAVE: appalti - appalti pubblici - contrattazione collettiva - offerta anomala - esclusione offerta

Collective bargaining and abnormally low tender in the new Italian public procurements Code

The paper wants to analyze the role of collective bargaining in the public procurement awarding procedure, as reformed by the new “Public Procurement Code”, the Legislative Decree no. 50/2016. After having considered the evolution of internal legislation and the EU policies’ influence, it will be defined the role of collective bargaining as criterion of evaluation of abnormally low or non-compliant tenders. The analysis will be focused especially on the multiple interpretative problems the new Code presents, especially regarding the bidder and the tender exclusion.

Keywords: Public procurement, collective bargaining, abnormally low tender, non-compliant tender, bidder exclusion, tender exclusion

 

  • Giappichelli Social