manuale_insolvenza

home / Archivio / Numero Straordinario - 2022


Numero Straordinario 26/10/2022

leggi fascicolo indice fascicolo

TEMA

Il lavoro Povero in Italia

Il presente fascicolo, curato dai proff.  Gragnoli, Lassandari, Villa e Zoli  è dedicato al lavoro povero in Italia e raccoglie i risultati di una parte dell’attività di ricerca svolta nell’ambito del progetto transfrontaliero «Working, Yet Poor» («WorkYP»), finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Horizon ...
di Andrea Lassandari, Professore ordinario di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Bologna – Ester Villa, Professoressa associata di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Bologna – Carlo Zoli, Professore ordinario di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Bologna

Giusta retribuzione e lavoro povero

Il saggio affronta le problematiche più attuali e più controverse in tema di retribuzione con particolare riguardo alla determinazione della “giusta” retribuzione, nell’ottica del contrasto al lavoro povero, subordinato e autonomo. A tal fine ricostruisce il ruolo ed il contributo delle fonti sovranazionali, della Costituzione, della legge ordinaria e della ...
di Carlo Zoli, Professore ordinario di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Bologna

La riduzione della povertà lavorativa nella direttiva sui salari minimi adeguati

La direttiva sul salario minimo adeguato costituisce una tappa cruciale del processo di integrazione europea e si pone in netta controtendenza rispetto alle passate iniziative in campo sociale. Nel saggio sono evidenziati i tratti qualificanti della direttiva ed esaminate le possibili criticità con riguardo al suo impatto sulla povertà lavorativa.  
di Luca Ratti, Professore associato di Diritto del lavoro Europeo e comparato, Università del Lussemburgo

La questione di genere nella prospettiva di contrasto al lavoro povero: tra esigenze di conciliazione, discriminazioni e gender pay gap

Il saggio si propone di approfondire il tema della condizione lavorativa delle donne per l’impatto che questa può avere sull’intensità lavorativa a livello familiare e, dunque, sulla diffusione dell’in-work poverty. Sono considerate le politiche dirette a garantire un’ef­fettiva parità tra donne e uomini, oltre che pari opportunità nel ...
di Giulia Marchi, Assegnista di ricerca, Università degli Studi di Bologna

«Gli amori difficili»: contrattazione collettiva e lavoro autonomo

La posizione di debolezza di una parte sempre più rilevante dei lavoratori autonomi fa emergere bisogni di protezione anche sul piano collettivo. Per quanto nell’ordinamento interno non paiano esservi preclusioni ad ammettere la contrattazione collettiva delle condizioni di lavoro per gli autonomi vulnerabili, nonostante le difficoltà incontrate dai sindacati, il diritto ...
di Ester Villa, Professoressa associata di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Bologna

Lavoro povero, salario minimo e reddito di cittadinanza

Nel saggio per un verso è indagato il profilo della adeguatezza delle retribuzioni, con approfondimento della prospettiva, in Italia oggetto di dibattito, della introduzione del salario minimo legale; per l’altro viene analizzato, anche criticamente, l’istituto del reddito di cittadinanza, invece già presente da alcuni anni, in tal modo affrontando il tema, alla luce ...
di Andrea Lassandari, Professore ordinario di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Bologna

Lavoro povero e politiche per le famiglie in Italia: riforme, criticità e prospettive future

L’ articolo fornisce un’analisi del fenomeno del lavoro povero in Italia – in-work poverty (IWP) – attraverso la lente delle politiche familiari. Adottando una prospettiva evolutiva, il lavoro si sofferma sullo studio analitico di tre specifici programmi: a) i trasferimenti monetari, con particolare attenzione agli assegni familiari e al recente Assegno Unico ...
di Nicola De Luigi, Professore ordinario di Sociologia Generale, Università degli Studi di Bologna – Giovanni Amerigo Giuliani, Assegnista di ricerca in Sociologia, Università degli Studi di Bologna