manuale_insolvenza

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


Un profilo innovativo sull’oggetto della responsabilità solidale del committente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/11/2019
L’art. 29, secondo comma, del decreto legislativo n. 276 del 2003 non opera per crediti di carattere risarcitorio, come quelli conseguenti all’illegittima, unilaterale riduzione dell’orario di lavoro a tempo parziale, disposta ..


I presupposti dell’azione dell’art. 2116 cod. civ..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/11/2019
L’azione risarcitoria dell’art. 2116 cod. civ. presuppone l’intervenuta prescrizione del credito contributivo.


Il ricorso illegittimo ai permessi sindacali e le assenze ingiustificate.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 13/11/2019
In caso di ricorso ai permessi sindacali per finalità estranee, è ragionevole la sentenza di merito che, ai fini di valutare la proporzione fra l’inadempimento contrattuale e la sanzione del licenziamento, fa riferimento alla clausola ..


La prescrizione dell’azione di ripetizione di indebito.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 13/11/2019
L’azione di ripetizione di indebito soggiace al termine di prescrizione decennale, anche qualora si discuta della ripetizione di somme versate a cadenza mensile.


L’infortunio sul lavoro, il reato omissivo improprio e i suoi presupposti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/11/2019
Il datore di lavoro deve approntare tutti gli strumenti previsti dalla disciplina di prevenzione ed è responsabile dell’infortunio qualora esso sia avvenuto con un comportamento colposo del dipendente, che sarebbe stato impedito, nel suo ..


La potestà sanzionatoria di una cassa previdenziale privata e il termine di prescrizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/11/2019
Il decorso del termine per l’esercizio della potestà sanzionatoria di una cassa previdenziale di liberi professionisti è ancorato al compimento del tempo concesso all’iscritto per assolvere l’obbligo di comunicazione del ..


I presupposti di applicazione dell’art. 1676 cod. civ..

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/11/2019
L’art. 1676 cod. civ. può essere invocato solo per il periodo di tempo nel quale il dipendente operi nell’esecuzione dell’attività affidata dal committente convenuto all’appaltatore datore di lavoro.


Il trattamento di fine rapporto e il trasferimento di azienda.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/11/2019
In caso di cessione di azienda, in caso di prosecuzione del rapporto di lavoro, il cessionario è obbligato nei confronti del lavoratore per la quota maturata prima della cessione e per quella maturata dopo, mentre il cedente è obbligato per ..


Il lavoratore divenuto inidoneo alle mansioni e i limiti dell’obbligo del datore di lavoro alla riadibizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/11/2019
L’art. 4, quarto comma, della legge n. 68 del 1999 non impone al datore di lavoro di adottare misure tali da consentire l’utilizzazione del lavoratore divenuto inidoneo alle mansioni originarie, poiché l’obbligo dell’impresa ..


L’interpretazione del contratto collettivo e il significato letterale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/11/2019
Nell'interpretazione del contratto collettivo, qualora il senso letterale delle espressioni impiegate dagli stipulanti riveli con chiarezza e univocità la loro volontà comune, così che non sussistano residue ragioni di divergenza tra ..


Il lavoro pubblico e i poteri del giudice ordinario in tema di procedure di selezione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/11/2019
In tema di lavoro pubblico e di procedure concorsuali sottoposte alla sua giurisdizione, il giudice ordinario può ordinare alla pubblica amministrazione la rinnovazione.


Ancora una volta sul trasferimento di azienda, sulla sentenza in ordine alla violazione dell’art. 2112 cod. civ. e sulle conseguenze retributive.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/11/2019
In caso di cessione di ramo di azienda, ove, su domanda del lavoratore ceduto, sia accertato in giudizio che non ricorrano i presupposti dell’art. 2112 cod. civ., le retribuzioni in seguito corrisposte dal destinatario della cessione, che abbia ..


I poteri della Suprema Corte a proposito dell’interpretazione dei contratti collettivi aziendali o decentrati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/11/2019
In sede di legittimità, non sono suscettibili di diretta interpretazione i contratti collettivi aziendali o decentrati, in particolare quelli propri del pubblico impiego.


La disciplina comunitaria e le prestazioni di carattere discontinuo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/10/2019
In tema di prestazioni di lavoro straordinario dei dipendenti con prestazioni discontinue, la direttiva comunitaria 2002 / 15 / Ce prevede una durata media della settimana lavorativa superiore alle quarantotto ore, come limite massimo, a tutela ..


Di nuovo sul trasferimento di azienda, sulla sentenza in ordine alla violazione dell’art. 2112 cod. civ. e sulle conseguenze retributive.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/10/2019
In caso di cessione di ramo di azienda, ove, su domanda del lavoratore ceduto, sia accertato in giudizio che non ricorrano i presupposti dell’art. 2112 cod. civ., le retribuzioni in seguito corrisposte dal destinatario della cessione, che abbia ..


Il lavoro pubblico, i poteri discrezionali della pubblica amministrazione e i poteri del giudice ordinario.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/10/2019
La graduazione della retribuzione di posizione in rapporto a ciascun tipo di incarico previsto dall’art. 62 del contratto collettivo nazionale di lavoro del 9 agosto 2000 per il personale universitario ha natura discrezionale e non può essere ..


Sempre sulla sostituzione di un dirigente medico del Servizio sanitario nazionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/10/2019
La sostituzione nell’incarico di dirigente medico del Servizio sanitario nazionale, ai sensi dell’art. 18 del contratto collettivo nazionale di lavoro dei dirigenti medici e veterinari dell’8 giugno 2000, non comporta svolgimento di ..


Gli appalti e la protezione della sicurezza.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/10/2019
In caso di stipulazione di contratti di appalto o, comunque, di collaborazione fra imprese, il committente, nella cui disponibilità rimanga l’ambiente di lavoro, è obbligato ad adottare tutte le misure necessarie a tutelare ..


L’art. 50 della legge n. 183 del 2010.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/10/2019
A proposito dell’art. 50 della legge n. 183 del 2010, l’indennità ivi prevista nel caso di mancata accettazione da parte del lavoratore della proposta del datore di lavoro determina solo la misura del risarcimento qualora sia stata ..


L’accertamento di natura fiscale, la definizione agevolata della lite tributaria e i giudizi previdenziali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/10/2019
Poiché l’accertamento tributario ha portata presuntiva, il contribuente deve resistere per evitare il suo consolidamento nell’ordinamento. Se l’Inps lo invoca per suffragare la pretesa contributiva, l’accertamento è ..


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47   48   49   50