manuale_insolvenza

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


Il vizio di motivazione del licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/09/2020
In caso di motivazione troppo sintetica del licenziamento, opera l’art. 18, sesto comma, St. lav., poiché la sanzione del primo comma riguarda il caso del licenziamento orale, cui non può essere paragonato quello della motivazione ..


La motivazione del licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/09/2020
Anche dopo le modificazioni apportate dalla legge n. 92 del 2012 all’art. della legge n. 604 del 1966, il datore di lavoro deve comunicare per iscritto i motivi del recesso, ma non deve esporre in modo specifico tutti gli elementi di fatto e di ..


La posizione previdenziale di un lavoratore italiano divenuto dipendente della European space agency.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 04/09/2020
Un lavoratore italiano che, dopo oltre venti anni di lavoro subordinato in Italia, diventi dipendente della European space agency (che non è una istituzione dell’Unione europea) non ha diritto alla totalizzazione dei contributi versati presso ..


I medici, il lavoro straordinario e il risarcimento del danno per eccessiva intensità dell’attività

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/09/2020
In tema di dirigenza medica nel pubblico impiego privatizzato, lo svolgimento di lavoro straordinario, inteso quale prestazione eccedente gli orari stabiliti dalla contrattazione collettiva, non fa sorgere diritti retributivi ulteriori rispetto a quanto ..


Una terza sentenza discutibile sull’accordo interconfederale del 27 aprile 1995.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/09/2020
Il diritto del dirigente all’indennità supplementare ai sensi dell’accordo interconfederale del 27 aprile 1995 si collega alla mera natura del licenziamento e prescinde dalle vicende successive.


I cosiddetti “trasfertisti” e l’indennità in misura variabile.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 02/09/2020
Erra la sentenza del giudice di merito che considera trasferisti i lavoratori cui sia versata una indennità in misura variabile.


Una terza sentenza discutibile sull’accordo interconfederale del 27 aprile 1995.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 01/09/2020
Il diritto del dirigente all’indennità supplementare ai sensi dell’accordo interconfederale del 27 aprile 1995 si collega alla mera natura del licenziamento e prescinde dalle vicende successive.


Gli accordi di riallineamento e la ripartizione dell’onere della prova.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/08/2020
In materia di benefici contributivi, l'onere di provare l'applicazione nel tempo dell’accordo provinciale di riallineamento ai fini della sanatoria per i periodi pregressi per le pendenze contributive e a titolo di fiscalizzazione ovvero di sgravi ..


I buoni per il pasto.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/08/2020
I buoni per il pasto non hanno natura retributiva.


L’art. 2126 cod. civ. e i rapporti di lavoro autonomo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/08/2020
L’art. 2126 cod. civ. non si applica ai rapporti di lavoro autonomo.


Il portiere degli stabili e il preavviso di licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/08/2020
Il contratto collettivo nazionale di lavoro dei dipendenti dei condomini prevede un preavviso di dodici mesi in caso di soppressione del servizio di portierato e, a tale fine, è irrilevante il fatto che il servizio sia eliminato in modo temporaneo ..


La soppressione di enti e il destino dei rapporti dei dipendenti pubblici

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 25/08/2020
L’art. 26, secondo comma, del decreto – legge n. 112 del 2008, convertito con modificazioni dalla legge n. 133 del 2008 si applica solo al caso della soppressione degli enti indicati nel primo comma.


Gli sgravi contributivi e la ripartizione dell’onere della prova.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/08/2020
In tema di riduzione di obblighi contributivi, compete al richiedente, che intende beneficiarne, l'onere di provare il possesso dei requisiti che, per legge, danno diritto all'esonero (o alla detrazione) di volta in volta invocato.


I presupposti dei benefici contributivi dell’art. 3, sesto comma, della legge n. 448 del 1998.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/08/2020
La concessione degli sgravi contributivi dell'art. 3, comma sesto, della legge n. 448 del 1998 presuppone che il livello di occupazione raggiunto a seguito delle nuove assunzioni non subisca riduzioni nel periodo agevolato, attesa la finalità della ..


Una ragionevole conclusione sulle transazioni e sulle somme versate a titolo di buonuscita o di incentivo all’esodo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/08/2020
Qualora la transazione attenga alla risoluzione del rapporto e non vi siano contestazioni sulla retribuzione, non vi è argomento utile alla sottoposizione a contribuzione dell’importo versato al lavoratore.


L’azione della Procura presso la Corte dei Conti per la ripetizione dei compensi ottenuti dall’impiegato pubblico in una attività professionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/08/2020
E’ della Corte dei Conti la giurisdizione sull’azione di ripetizione di somme relative all’attività professionale del dipendente pubblico, considerato in situazione di incompatibilità.


La determinazione della maggiorazione nel lavoro straordinario convenzionale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/08/2020
L'art. 5 del regio decreto - legge n. 692 del 1923, nella parte in cui stabilisce che la maggiorazione per il lavoro straordinario non possa essere inferiore al dieci per cento della retribuzione ordinaria, si riferisce alle prestazioni di lavoro svolte ..


Una non condivisibile ordinanza sui licenziamenti collettivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/08/2020
Ai fini dell’identificazione dei cinque licenziamenti rilevanti ai fini dell’applicazione dell’art. 24 della legge n. 223 del 1991, rilevano anche le risoluzioni consensuali collegate alla mancata accettazione di un trasferimento.


Le conseguenze della violazione dei limiti al ricorso al contratto di somministrazione di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/08/2020
In tema di somministrazione di manodopera, il controllo giudiziario sulle ragioni che la consentono è limitato all'accertamento della loro esistenza e l’utilizzatore è tenuto a dimostrare in giudizio l'esigenza alla quale si ricollega ..


Che cosa significa “calunnioso”?

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/08/2020
Nel pubblico impiego privatizzato, ove la previsione del contratto collettivo nazionale di lavoro ricolleghi a un determinato comportamento, rilevante sul piano disciplinare, solo una sanzione conservativa, il giudice del merito è vincolato da tale ..


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50