manuale_insolvenza

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


I medici convenzionati con il Servizio sanitario nazionale e la riduzione delle spese.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/06/2021
Il rapporto convenzionale con il Servizio sanitario nazionale dei pediatri di libera scelta e dei medici di medicina generale è disciplinato, quanto agli aspetti economici, dagli accordi collettivi nazionali e integrativi, ai quali si devono ..


L’indennità dell’art. 32 della legge n. 183 del 2010 e i contratti di lavoro autonomo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/05/2021
L’art. 32 della legge n. 183 del 2010 non si applica a contratti di lavoro autonomo qualificati come di natura subordinata.


La cosiddetta gestione separata e il principio di automaticità delle prestazioni previdenziali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 31/05/2021
Il principio di automaticità delle prestazioni previdenziali non si applica al mancato versamento di contributi alla cosiddetta gestione separata.


Sempre sulla pensione di vecchiaia e sul libero licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/05/2021
Il recesso ad nutum per il raggiungimento dell’età pensionabile non presuppone il maturare dei requisiti anagrafici e contributivi idonei per la pensione di vecchiaia.


Ancora sul vecchio art. 4 del decreto legislativo n. 368 del 2001 e sulla proroga del rapporto a tempo determinato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 29/05/2021
L'art. 4 del decreto legislativo n. 368 del 2001, applicabile al caso di specie e, ora, abrogato, non impone la forma scritta per la proroga del contratto a tempo determinato.


Gli obblighi contributivi e le società controllate da enti pubblici.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/05/2021
In materia di contributi previdenziali, la gestione di servizi pubblici mediante società partecipate, anche in quota maggioritaria, dagli enti pubblici locali non può beneficiare dell'esonero del versamento dei contributi per cassa ..


Gli infortuni sul lavoro, il concorso di più soggetti nella causazione del danno e la responsabilità di più soggetti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 28/05/2021
In tema di infortuni sul lavoro, quando un danno di cui si chiede il risarcimento è determinato da più soggetti, ciascuno dei quali con la sua condotta contribuisce alla produzione dell'evento, si configura una responsabilità solidale ..


La transazione, la res litigiosa e l’estinzione di un rapporto di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/05/2021
Per la validità della transazione deve sussistere la res litigiosa, ma, a tale fine, le tesi rispettive non devono essere state determinate in modo preciso con la formulazione di una nuova pretesa, poiché basta un dissenso potenziale, ..


Il termine di impugnazione nei contratti di somministrazione di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 27/05/2021
In tema di contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato, il termine di impugnazione è di sessanta giorni e non si applica la diversa disciplina sui rapporti a tempo determinato.


Sempre sui criteri di determinazione dei carichi familiari ai fini dell’identificazione dei lavoratori da licenziare ai sensi dell’art. 5 della legge n. 223 del 1991.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/05/2021
In tema di licenziamenti collettivi, ai fini dell’applicazione dell’art. 5 della legge n. 223 del 1991, con particolare riguardo al parametro dei carichi di famiglia, senza espletare indagini di alcun tipo, il datore di lavoro non si deve ..


Il passaggio da un ministero a un altro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 26/05/2021
In caso di passaggio diretto di dipendenti da un ministero a un altro ai sensi dell’art. 30 del decreto legislativo n. 165 del 2001, riconducibile alla cessione del contratto degli artt. 1406 ss. cod. civ., vige la regola generale dell'applicazione ..


I professionisti in regime di convenzione con le strutture del Servizio sanitario nazionale, le graduatorie prodromiche alla stipulazione del contratto e il riparto di giurisdizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/05/2021
Per la completa assenza di valutazione discrezionale del merito, ha giurisdizione il giudice ordinario sulle procedure di selezione dei professionisti sanitari in regime di convenzione con le aziende unità sanitarie locali. Il relativo rapporto ..


L’estorsione e le dimissioni.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/05/2021
Costituisce estorsione la formulazione di minacce volte a ottenere le dimissioni, a maggiore ragione dopo che il lavoratore abbia dichiarato la sua intenzione di agire in giudizio per ottenere la condanna del datore di lavoro a corrispondere differenze ..


Il delitto di rimozione od omissione dolosa di cautele.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 21/05/2021
L’art. 437 cod. pen., che configura il delitto di rimozione od omissione dolosa di cautele antnfortunistiche, è un delitto contro la pubblica incolumità e presuppone il carattere diffusivo del rischio potenziale di danno, così ..


La ripetizione dell’indebito nei trattamenti pensionistici.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/05/2021
Ai sensi dell’art. 52 della legge n. 88 del 1989, il provvedimento modificativo del trattamento pensionistico non consente il recupero di somme corrisposte, salvo il caso di dolo. Il principio non si applica a trattamenti previdenziali o ..


L’art. 1916 cod. civ. e la surrogazione dell’Inail nelle pretese dell’assicurato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/05/2021
Ai sensi dell’art. 1916 cod. civ., l’Inail si può surrogare nelle pretese dell’assicurato nei confronti del terzo e, in particolare, lo può fare nel caso di un infortunio cosiddetto in itinere.


Il contratto di agenzia, il recesso del preponente e la specificazione dei motivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/05/2021
Nel recesso in tema di agenzia, il preponente non deve fare riferimento fino dall’intimazione a fatti specifici, poiché è sufficiente che l’agente ne abbia conoscenza anche per altra via.


Il licenziamento intimato con telegramma.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/05/2021
L’art. 2 della legge n. 604 del 1966, modificato dall'art. 2 della legge n. 108 del 1990, esige che il licenziamento sia comunicato per iscritto al lavoratore e tale onere di forma impone che l'atto con il quale sia stato intimato il recesso sia ..


Ancora sui licenziamenti collettivi e sul termine di decadenza per la loro impugnazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/05/2021
Nel periodo successivo all’entrata in vigore della legge n. 183 del 2010 e anteriore all’entrata in vigore della legge n. 92 del 2012, all’impugnazione dei licenziamenti collettivi si applicava l’art. 6 della legge n. 604 del 1966, ..


Il dipendente pubblico e la professione forense.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 14/05/2021
Un dipendente pubblico, seppure con un rapporto di lavoro a tempo parziale con orario inferiore alla metà, non può svolgere la professione di avvocato.


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50