manuale_insolvenza

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


L’art. 18 St. lav., il fallimento del datore di lavoro e l’interesse ad agire.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/01/2022
Il fallimento del datore di lavoro non impedisce l’adozione di un ordine di reintegrazione ai sensi dell’art. 18 St. lav., sia per il caso in cui sia autorizzato l’esercizio provvisorio dell’impresa, sia perché il lavoratore ..


Ancora sul fallimento, sul trattamento di fine rapporto e sul fondo di garanzia.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 05/01/2022
Qualora abbia luogo una cessione di un ramo di azienda, l’ammissione allo stato passivo fallimentare del cedente dei crediti relativi al trattamento di fine rapporto maturato fino al trasferimento dell’azienda non comporta l’intervento ..


L’apprendistato e gli scatti di anzianità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 03/01/2022
Il periodo di apprendistato rileva ai fini dell’anzianità di servizio e, pertanto, degli scatti di anzianità, se previsti del contratto collettivo nazionale.


Il giudizio di impugnazione del licenziamento e la controversia sull’illegittima attuazione dell’ordine di reintegrazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/12/2021
La verifica dell’attuazione dell’ordine giudiziale di reintegrazione sfugge al possibile oggetto del giudizio di impugnazione del licenziamento, in particolare nel regime dell’art. 1, comma quarantaseiesimo ss., della legge n. 92 del ..


La vigilanza privata e la trasferta.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 24/12/2021
Per un addetto alla vigilanza privata e, comunque, per chi operi fuori da un luogo prestabilito e, cioè, da una struttura del datore di lavoro, non costituisce trasferta lo spostamento dalla residenza; qualora il contratto individuale indichi come ..


La pretesa inesistenza del contratto a tempo determinato stipulato a voce.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/12/2021
Il contratto a termine stipulato a voce è inesistente, ancora prima che invalido.


Il lavoro pubblico e la perdita di chance.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 22/12/2021
Nel rapporto di pubblico impiego contrattualizzato e in tema di selezione tra più candidati, l’azione di chi, non potendo più ottenere il posto per fatti impeditivi sopravvenuti (nel caso di specie, collocamento a riposo), chieda ..


Il lavoro pubblico e il termine di decadenza.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/12/2021
Al rapporto di lavoro pubblico privatizzato si applica la decadenza dell’art. 6 della legge n. 604 del 1966 in tema di impugnazione del licenziamento.


Il licenziamento, il cosiddetto aliunde perceptum e le indennità previdenziali.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/12/2021
Le indennità previdenziali non possono essere detratte dalle somme cui il datore di lavoro è stato condannato a titolo di risarcimento dei danni in favore del lavoratore, in quanto queste non sono acquisite in via definitiva dal lavoratore e ..


Un caso singolare di assenza durante le fasce di reperibilità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/12/2021
Qualora il lavoratore in malattia sia assente alla visita domiciliare perché l’Inps si reca a un indirizzo diverso da quello indicato, è irrilevante il fatto che la residenza fosse stata comunicata al solo Inps e non al datore di ..


Il trasferimento di un lavoratore pubblico, la procedura di selezione e il litisconsorzio necessario.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 17/12/2021
La pretesa con cui un docente della scuola pubblica richieda il trasferimento in una altra provincia, sulla base della procedura prevista dalla legge e dalla contrattazione collettiva, ha natura di azione di adempimento, alla cui introduzione è ..


Ancora sulla giurisdizione sulle domande di risarcimento del danno proposte dall’Inps contro gli enti pubblici.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/12/2021
E’ del giudice ordinario la giurisdizione sulla controversia promossa dall’Inps per ottenere il risarcimento dei danni provocati dalla tardiva trasmissione dei documenti necessari a istruire un procedimento.


Ancora sul contratto collettivo delle imprese cosiddette multiservizi e sulla clausola sociale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/12/2021
La clausola sociale del contratto collettivo nazionale di lavoro delle imprese cosiddette multiservizi ha natura normativa e, pertanto, ha effetti diretti nei confronti dell’impresa che succeda nell’esecuzione del contratto di appalto. ..


Un consolato straniero e una azione in tema di retribuzione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/12/2021
Il rapporto di lavoro fra il Consolato generale della Repubblica islamica dell’Iran e un suo dipendente è sottoposto alla giurisdizione italiana qualora si discuta di profili retributivi.


L’aliunde perceptum, l’aliunde percipiendum e il preteso onere di allegazione del datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 15/12/2021
L’art. 18, quarto comma, St. lav., nel testo oggi vigente, impone la verifica dell’aliunde perceptum e dell’aliunde percipiendum anche in carenza di una specifica eccezione del datore di lavoro; tuttavia, questi deve allegare le ..


Il lavoro pubblico, il procedimento disciplinare, il giudizio penale e l’impugnazione della sola parte civile.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/12/2021
In tema di rapporto di lavoro pubblico, il termine per la riattivazione del procedimento disciplinare decorre dalla completa definitività della sentenza adottata nel giudizio penale. Qualora la sola parte civile impugni, in particolare se è ..


Ancora sui subagenti assicurativi e sulla loro posizione previdenziale.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/12/2021
L'art. 343, comma sesto, del decreto legislativo n. 209 del 2005, che ha affermato la non assoggettabilità all'obbligo di iscrizione all'Enasarco degli agenti e dei subagenti assicurativi, non ha natura interpretativa a effetto retroattivo, o ..


Le dimissioni incentivate e il diritto di precedenza nell’assunzione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/12/2021
Le dimissioni cosiddette "incentivate", e cioè agevolate da provvidenze o incentivi, insieme alla mobilità volontaria e al prepensionamento, non sono equiparabili al licenziamento; il lavoratore che abbia risolto in modo volontario il ..


Il lavoro pubblico privatizzato, il rapporto autonomo, qualificato come subordinato e la sospensione del decorso del termine di prescrizione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/12/2021
Nell’ambito di un rapporto di lavoro autonomo, intercorrente con l’amministrazione pubblica, qualificato come di natura subordinata, con la conseguente applicazione dell’art. 2126 cod. civ., non opera la sospensione del decorso del ..


L’estinzione del rapporto di lavoro del socio lavoratore per effetto dell’esclusione, senza contestuale licenziamento.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 09/12/2021
Qualora il rapporto del socio lavoratore cessi per effetto della sola deliberazione di esclusione, non si applica l’art. 7 St. lav., che postula l’intimazione di un licenziamento. Se sia il rapporto societario, sia quello di lavoro cessano per ..


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50