manuale_insolvenza

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione

Giurisprudenza - Corte di Cassazione


Il diritto di precedenza e le forme di manifestazione della volontà di avvalersene.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 20/11/2021
Costituisce esercizio del diritto di precedenza del lavoratore a tempo determinato per una assunzione a tempo indeterminato la lettera con cui si manifesti la “disponibilità a una eventuale assunzione nei tempi e nei modi previsti dalle ..


Il collocamento obbligatorio, l’attività di polizia e quella di vigilanza privata.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 19/11/2021
Ai fini dell’art. 3, comma quarto, della legge n. 68 del 1999, in tema di collocamento obbligatorio, l’attività di vigilanza privata non può essere equiparata a quella di polizia.


Un caso tragico risolto in modo persuasivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 19/11/2021
Non è infortunio in itinere l’omicidio di una giovane, colpita in modo premeditato da una persona conosciuta su un sito. Infatti, il movente personalizzato e non indiscriminato, diretto a colpire la vittima designata, recide il nesso con ..


Il lavoro pubblico, le riserve e lo scorrimento delle graduatorie.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/11/2021
In tema di lavoro pubblico, le riserve a favore del personale in servizio riguardano solo le originarie assunzioni oggetto della procedura concorsuale e non quelle disposte a seguito del cosiddetto scorrimento della graduatoria.


La sospensione del termine di prescrizione per doloso occultamento dei crediti.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 18/11/2021
E’ doloso occultamento del debito e comporta la sospensione del termine di prescrizione la condotta del lavoratore autonomo che ometta di compilare la dichiarazione dei redditi della parte relativa ai proventi della sua attività.


La ripresa degli esami per il conseguimento della patente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 17/11/2021
Sulla base del vecchio testo dell’art. 4 St. lav., necessitavano di autorizzazione le riprese degli esami per il conseguimento della patente di guida.


L’orario a tempo pieno, la sua distribuzione e il cambiamento di reparto.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 17/11/2021
La collocazione e il successivo spostamento del personale nei vari reparti dell'azienda è un momento essenziale del potere autorganizzativo del datore di lavoro, di per sé sottratto ai limiti relativi ai trasferimenti e, quindi, non ..


La presunzione di sufficienza della retribuzione indicata dai contratti collettivi.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/11/2021
Ai sensi dell’art. 36 cost., si deve presumere la sufficienza della retribuzione dai contratti collettivi nazionali più noti.


Il procedimento disciplinare e i documenti relativi alla contestazione.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 16/11/2021
L'art. 7 St. lav. non prevede l'obbligo per il datore di lavoro di mettere a disposizione del lavoratore, nei cui confronti sia stata elevata una contestazione di addebiti di natura disciplinare, la documentazione aziendale relativa ai fatti contestati, ..


Il tentativo di conciliazione in sede amministrativa e la mala fede del datore di lavoro.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 13/11/2021
E’ in mala fede il datore di lavoro che, in occasione di un incontro in sede amministrativa, volto alla stipulazione di una transazione, assecondi la richiesta di rinvio del lavoratore, affinché questi possa controllare i conteggi e, poi, non ..


Ancora sulle società a partecipazione pubblica, sulle procedure di selezione e sul rapporto a tempo determinato.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 13/11/2021
Nelle società a partecipazione pubblica, il mancato esperimento delle procedure di selezione prima dell’assunzione a tempo determinato impedisce la cosiddetta conversione del rapporto in uno a tempo indeterminato.


Un singolare caso di sopravvenuta cessazione dell’interesse ad agire.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/11/2021
Qualora non proponga una domanda di risarcimento del danno per dequalificazione, dopo l’estinzione del suo rapporto di lavoro, il lavoratore non ha interesse a una pronuncia di condanna all’attribuzione di talune mansioni.


Il controllo di una diga e la reperibilità.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 11/11/2021
La cosiddetta reperibilità speciale del personale che sorveglia una diga rientra tra le occupazioni che richiedono un lavoro discontinuo e di semplice attesa e non possono essere comprese nell’orario di lavoro. Infatti, l’addetto sta in ..


La pretesa alterazione di una scrittura privata con sottoscrizione non disconosciuta.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/11/2021
Qualora alleghi l’esistenza di una pretesa alterazione di una scrittura privata, la cui sottoscrizione non sia disconosciuta, la parte deve proporre querela di faso (nel caso di specie, era incontestata l’autenticità della ..


L’appalto e il decorso del termine di impugnazione dell’art. 6 della legge n. 604 del 1966.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 10/11/2021
Il doppio termine di decadenza dall’impugnazione (stragiudiziale e giudiziale) previsto dall’art. 6, commi primo e secondo, della legge n. 604 del 1966 e dall’art. 32, comma quarto, lett. d), della legge n. 183 del 2010, non si applica ..


La fusione per incorporazione e il trasferimento di azienda.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 09/11/2021
Nella disciplina attuale, poiché la fusione per incorporazione comporta una vicenda evolutiva nell’organizzazione societaria e non una estintiva, vengono meno i presupposti di equiparazione all’art. 2112 cod. civ..


L’aspettativa per ragioni sindacali e il licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 09/11/2021
Poiché il collocamento in aspettativa del lavoratore comporta soltanto una sospensione delle obbligazioni sinallagmatiche delle parti, obbligazioni che riprendono vigore alla cessazione del periodo di aspettativa, non è configurabile una ..


L’art. 5 St. lav. e gli investigatori privati.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 08/11/2021
L'art. 5 St. lav., nella parte in cui vieta al datore di lavoro di svolgere accertamenti sulle infermità per malattia o infortunio del prestatore, con facoltà di effettuare i controlli delle assenze per infermità solo attraverso i ..


Il fallimento e il licenziamento del dirigente.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 08/11/2021
In caso di licenziamento del dirigente, sopravvenuto il fallimento, la domanda risarcitoria deve essere proposta mediante istanza di ammissione allo stato passivo.


Gli infortuni sul lavoro, le regole cautelari e l’onere di allegazione del lavoratore.

Giurisprudenza - Corte di Cassazione 06/11/2021
Ai sensi dell’art. 2087 cod. civ., il lavoratore deve allegare la regola cautelare disattesa dal datore di lavoro; tuttavia, se la situazione descritta sia semplice e tale da consentire in maniera agevole l’individuazione delle condotte che, ..


Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50