Variazioni su temi di diritto del lavoro

 

Una complessa, ma significativa decisione sulla qualificazione dei contratti stipulati con i gestori delle cosiddette piattaforme digitali.
(nota di commento a Tribunale Torino 7 maggio 2018)
Trib. Torino 7 maggio 2018 (Rapporto di lavoro nelle piattaforme digitali)


Rapporto di lavoro con gestori delle piattaforme digitali - natura autonoma del rapporto


Motivata molto bene e poco valutabile sul piano critico, in carenza della disponibilità degli atti processuali, la sentenza ha suscitato grande interesse. Come era prevedibile, la decisione segue gli orientamenti formulati a proposito dell’esperienza dei cosiddetti pony express.

Registrati per leggere il seguito...

La soluzione di una complessa questione di legittimità costituzionale sulla natura delle somme versate al lavoratore dopo l’adozione di un ordine di reintegrazione
(nota di commento a Corte Costituzionale 23 aprile 2018, n. 86)

Corte Costituzionale 23 aprile 2018, n. 86 (art. 18 St. lav.)


Lavoro subordinato (rapporto di) – licenziamento – reintegrazione – natura delle somme versate al lavoratore


La questione di legittimità costituzionale era stata sollevata da Trib. Trento 26 luglio 2016, ord., pubblicata su questo Sito. Si rinvia al relativo commento. Il caso è interessante; una lavoratrice ha ottenuto un ordine di reintegrazione ai sensi dell’art. 18, quarto comma, St. lav., nell’ambito di un procedimento a cognizione sommaria, rimanendo però soccombente nel giudizio di opposizione.

Registrati per leggere il seguito...

Il cantiere, l’esplosione e l’applicazione dell’art. 2051 cod. civ. al datore di lavoro e agli infortuni sul lavoro
(nota di commento a Cass. 12 marzo 2018, n. 5957)
Cass. 12 marzo 2018, n. 5957 (Infortuni sul lavoro)


Infortuni sul lavoro - cose in custodia del datore di lavoro - obbligo di vigilanza


Il principio di diritto trova riscontro nella giurisprudenza, per cui, “qualora il dipendente di una società, appaltatrice di lavori da eseguire in una area in proprietà del committente, riporti un infortunio, dei danni risponde la società medesima, a cui la consegna dell'area è di regola sufficiente a trasferirne la custodia esclusiva” (v. Cass. 22 gennaio 2015, n. 1146).

Registrati per leggere il seguito...

Login

Accesso Utenti

Indice 3/2018

cover 3 2018

Loghi

Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro
Iscrizione al R.O.C. n. 25223
ISSN 2499-4650
© G. Giappichelli Editore s.r.l.