Variazioni su temi di diritto del lavoro

 

Corte di Cassazione Sez. Lavoro, Sen. 4 novembre 2016 n.22479 (Deposito telematico atto processuale)
Le disposizioni sul “pct” disciplinano l’atto processuale informatico o il deposito telematico dell’atto processuale?


Il deposito telematico di un atto processuale, per il quale non sia formalmente prevista questa modalità di deposito, costituisce una mera irregolarità; sanabile con la formazione del fascicolo telematico o suscettibile di rimessione in termini, qualora la cancelleria abbia rifiutato il deposito e il difensore sia incorso in decadenza, fidandosi incolpevolmente del buon esito della fase concernente il controllo automatizzato (culminata nella ricezione della c.d. “terza p.e.c.”). Massima redazionale


Deposito telematico dinanzi a ufficio non abilitato - Rifiuto di accettazione della busta telematica - Nullità - Esclusione - Rimessione in termini - Ammissibilità - Fondamento.

Registrati per leggere il seguito...

Login

Accesso Utenti

Indice 2/2018

cop 2 2018

Loghi

Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro
Iscrizione al R.O.C. n. 25223
ISSN 2499-4650
© G. Giappichelli Editore s.r.l.