Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Cassazione / L’atto di contestazione degli ..

09/08/2019
L’atto di contestazione degli addebiti e il mutamento di residenza del lavoratore, non comunicato all’impresa.


argomento: Giurisprudenza - Corte di Cassazione

Qualora il lavoratore non comunichi all’impresa il cambio della sua residenza e il datore di lavoro scriva all’indirizzo noto, opera la presunzione di conoscenza dell’art. 1335 cod. civ., così che si presume la conoscenza dell’atto di contestazione degli addebiti giunto alla residenza resa nota dal dipendente, a prescindere dalla successiva, non comunicata modificazione.

» visualizza: il documento (Cass. 30 luglio 2019, n. 20519. ) scarica file

PAROLE CHIAVE: atto di contestazione degli addebiti - mutamento di residenza dei lavoratori


COMMENTO

Il principio non è scontato, poiché vi sono precedenti difformi, seppure non relativi a rapporti di lavoro. Infatti, si è detto, “l'operatività della presunzione di conoscenza stabilita a carico del destinatario dall'art. 1335 cod. civ., se [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro

  • Giappichelli Social