Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie i fascicoli pubblicati suddivisi per anno.

Norme di autodisciplina

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Valutazione articoli

Giudizio di idoneità alla pubblicazione.

home / Novità / Giurisprudenza / Corte di Giustizia / Una altra lesione patente ..

18/11/2020
Una altra lesione patente della libertà religiosa a opera della giurisprudenza comunitaria.


argomento: Giurisprudenza - Corte di Giustizia

L’art. 20, paragrafo 2, del regolamento Ce n. 883 / 2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004, relativo al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale, letto alla luce dell’art. 11, paragrafo 1, della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, deve essere interpretato nel senso per cui non osta a che lo Stato membro di residenza dell’assicurato rifiuti di concedergli l’autorizzazione prevista dall’art. 20, paragrafo 1, di tale regolamento qualora, in tale Stato membro, siano disponibili cure ospedaliere la cui efficacia clinica non è in discussione, ma le convinzioni religiose dell’assicurato siano contrarie al metodo di cura utilizzato. L’art. 8, paragrafo 5 e paragrafo 6, lett. d), della direttiva 2011 / 24 / Ue del Parlamento europeo e del Consiglio del 9 marzo 2011, concernente l’applicazione dei diritti dei pazienti relativi all’assistenza sanitaria transfrontaliera letto alla luce dell’art. 21, paragrafo 1, della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, deve essere interpretato nel senso per cui  osta a che lo Stato membro di affiliazione di un pazienti rifiuti di concedergli l’autorizzazione prevista dall’art. 8, paragrafo 1, di tale direttiva qualora, in tale Stato membro, siano disponibili cure ospedaliere la cui efficacia clinica non è in discussione, ma le convinzioni religiose dell’assicurato siano contrarie al metodo di cura utilizzato, a meno che tale rifiuto sia giustificato in modo obbiettivo da uno scopo legittimo di mantenimento delle strutture sanitarie o delle competenze mediche e costituisca un mezzo adeguato e necessario per raggiungere tale scopo, circostanza che spetta al giudice del rinvio verificare (principi di diritto enunciato dalle decisioni).

» visualizza: il documento (Corte di giustizia, sezione seconda, 29 ottobre 2029, C. – n. 243 del 2019, Sig. A c. Veselibas ministrija. ) scarica file

PAROLE CHIAVE: libertà religiosa - giurisprudenza comunitaria


COMMENTO

Si discute di un testimone di Geova lettone che si oppone a un intervento a cuore aperto a favore del figlio. Sono possibili in Polonia cure compatibili con le convinzioni religiose della famiglia. Non si vede come si possano porre sullo stesso piano la libertà religiosa e astratte [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro

  • Giappichelli Social